Corriere dello Sport

Roma

Vedi Tutte
Roma

Salah: «Roma? Due splendidi anni e tanta pressione»

Salah: «Roma? Due splendidi anni e tanta pressione»
© Getty Images

L'egiziano del Liverpool ricorda il periodo in giallorosso: «Non è un posto facile per giocare, è un club diverso dagli altri. È tutto fantastico e i tifosi sono incredibili. Spalletti mi ha aiutato moltissimo»

 

lunedì 18 dicembre 2017 17:22

ROMA - «A Roma ho trascorso due splendidi anni, ero felicissimo. Non è un posto facile per giocare perché c’è tanta pressione. Non so come spiegarlo, ma dentro di te sai che è diverso rispetto a tutti gli altri club». Momo Salah, oggi straordinario protagonista del Liverpool di Klopp con ben 20 gol stagionali, non dimentica la sua ex squadra. «Lì è tutto fantastico, la squadra è buona e i tifosi sono incredibili – ha detto l’egiziano in un’intervista rilasciata al sito dei Reds -. Con loro ho avuto un ottimo rapporto, mi hanno sempre mostrato affetto e rispetto». Non c’era Eusebio Di Francesco, ma Luciano Spalletti. E lui sente di ringraziare il suo ex allenatore: «Mi ha aiutato tantissimo, è veramente intelligente. Parlavo con lui dopo l’allenamento e gli dicevo ‘Mister, voglio migliorare in questa cosa’ o ‘Voglio fare questo’ e non mi ha mai detto di no. Mi ha aiutato come persona, migliorando il mio carattere, e sotto l’aspetto difensivo». In estate il ritorno in Premier per 42 milioni più 8 di bonus: «Volevo giocare nuovamente in Inghilterra, è sempre stato nella mia testa. E quando ho capito che stava per succedere ero felicissimo. Ho avuto bisogno di qualche settimana per adattarmi perché qui si gioca in modo diverso rispetto a Roma».

Salah, l'egiziano segna con il Liverpool e la Roma incassa

Articoli correlati

Commenti