El Shaarawy: «Voglio riprendermi la Nazionale. Zaniolo? Umiltà e piedi per terra»
© LAPRESSE
Roma
0

El Shaarawy: «Voglio riprendermi la Nazionale. Zaniolo? Umiltà e piedi per terra»

L'attaccante della Roma: «Sto vivendo una stagione importante, penso di aver trovato continuità»

Trascinatore e bomber della Roma, alla ricerca della maglia azzurra perduta. Questa è la stagione delle rivincite per Stephan El Shaarawy che punta all’all-in per riconquistare fiducia e la Nazionale. Miglior marcatore della Roma con otto gol, è il titolare inamovibile di Di Francesco. «Sto vivendo una stagione importante - le parole di El Shaarawy a Dazn -. Penso di aver trovato continuità, sia dal punto di vista realizzativo che da quello delle prestazioni». Questo per lui potrebbe essere l’anno della consacrazione: «Non mi sbilancio perché nella mia carriera è sempre stato così: esaltazione all'inizio e poi alti e bassi. Mi concentro sul presente, ho sempre pensato che nel calcio le cose cambiano in fretta. L'importante è avere equilibrio e proseguire sulla propria strada»

Roma, Santon: «Battiamo Frosinone, Lazio e Porto. Zaniolo fa la differenza»

 

ZANIOLO - A sedici anni ha esordito tra i professionisti con la maglia del Genoa, a diciotto invece ha vestito quella del Milan diventando subito un titolare di Massimiliano Allegri e finendo al centro dell’attenzione mediatica. Un po’ quello che sta capitando al suo compagno di squadra Zaniolo: «Ha addosso gli occhi di tutto il mondo. Nicolò, come è stato per me, deve trovare il giusto equilibrio, non esaltarsi troppo ma continuare a lavorare, specialmente sulla testa. Le gambe adesso vanno da sole e fisicamente ti senti un animale: gli ho dato qualche consiglio extracalcistico per rimanere concentrato sul campo». Perché adesso i riflettori sono tutti sul talento ex Inter, anche su quello che accade fuori dal campo come la vicenda delle Iene: «Cambia anche la considerazione che la gente ha di te - prosegue El Shaarawy -, si aspetta tanto e devi essere bravo a gestire queste dinamiche. Io punto sempre sull'umiltà: restare con i piedi per terra e non esaltarsi troppo. Un giorno sei un campione e un altro ritorni nel baratro. Serve sempre un certo equilibrio».

Scopri di più sulla programmazione del weekend di DAZN

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta