Roma, Pastore non recupera: di nuovo allenamento individuale

L'argentino non ha ancora recuperato dall'edema osseo: di nuovo a parte
© LAPRESSE
Jacopo Aliprandi

ROMA - Venticinque milioni di euro spesi un anno e mezzo fa per prelevarlo dal Paris Saint Germanin, solamente trenta presenze e quattro gare giocate per intero. Javier Pastore continua ad avere problemi fisici e anche in questa stagione è stato costretto a saltare tante partite per infortunio. L'ultimo lo sta tenendo lontando dal campo da 74 giorni, dall'edema osseo riportato lo scorso 23 novembre e che gli ha fatto collezionare soltanto un minuto in campo nel derby. Da due settimane è tornato ad allenarsi in gruppo ma il campo non lo ha mai visto, anzi, Fonseca contro il Bologna al suo posto ha schierato Mkhitaryan tornato in gruppo appena tre giorni prima del match. 

Totti, via alla nuova carriera: ecco il promo delle sue due società
Guarda il video
Totti, via alla nuova carriera: ecco il promo delle sue due società

Ancora una volta Pastore è stato costretto a rallentare. Questa mattina il trequartista ha sostenuto un allenamento individuale, lontano dai compagni di squadra che sono al lavoro per preparare la gara di sabato contro l'Atalanta. Ancora una volta il Flaco guarderà i compagni di squadra scendere in campo senza di lui. L'edema osseo continua a dare fastidio e il ragazzo difficilmente potrà far parte della gara contro i bergamaschi. Petrachi aveva provato a cederlo a un club cinese, arginando il salary cup tramite degli sponsor disposti a pagara parte dell'ingaggio dell'argentino, ma il coronavirus ha fatto saltare la trattativa lasciando il giocatore nella capitale. Un nuovo tentativo sarà fatto a giugno: Pastore ha un contratto fino al 2023 e percepisce oltre 7 milioni di euro lordi a stagione. Troppi per un giocatore che ha reso poco ed è troppo spesso infortunato. 

De Rossi: "L'addio alla Roma devastante. La Nazionale? Porta socchiusa"

Commenti