Roma, Cetin: "Alla ripresa punteremo al quarto posto"

Le parole del difensore giallorosso: "Con Fonseca sento di aver migliorato il mio stile di gioco, la mia visione e le scelte"
© LAPRESSE

ROMAMert Cetin si racconta tra hobby in questo momento di stop, i suoi primi mesi in giallorosso e il rapporto con i tifosi e i compagni. Il centrale classe ’97 è stato intervistato su whatsapp sui canali ufficiali del club:

Come affronta il periodo di isolamento?
"Cerco di cogliere il meglio da questa situazione. Sto cercando di prendermi cura di me, soprattutto con l’alimentazione. Nella dieta cerco di dare un sopporto al mio sistema immunitario. Mi sto anche allenando intensamente ovviamente. Non direi che mi sto annoiando. Certo, come per tutti è una situazione che in alcuni momenti è difficile. Il pensiero va spesso ai miei familiari e ai miei amici, sperando che stiano tutti bene, anche se non c’è molto che possa fare per loro".

Dal Napoli di Maradona alla casacca della Roma 78-79:  le 10 maglie che tutti vorrebbero
Guarda la gallery
Dal Napoli di Maradona alla casacca della Roma 78-79: le 10 maglie che tutti vorrebbero

Con l’allenamento come si sta trovando?
"Seguo giornalmente il programma che ci invia lo staff. Gli esercizi li svolgo ascoltando la musica, è una cosa che mi dà la giusta carica. Il Club mi ha anche fatto avere una cyclette e un tapis roulant, quindi ho tutto quello che mi serve. Mi sento spesso con i compagni, facciamo regolarmente delle call e abbiamo anche delle chat separate. Io e Under parliamo il più spesso possibile. Siamo nella stessa situazione ed è positivo supportarci a vicenda. Ci aiutiamo anche a dare di più in allenamento".

Roma-Friedkin, non è finita. Il club: "Contatti in corso, ma rallentati"

I suoi hobby in questo periodo di stop?
"La TV non tanto, più qualche video online. E gioco alla Playstation con il mio coinquilino. Sto guardando film, ne ho visto qualcuno in questi giorni. Vuoi una Top 3? Eccola: Il ragazzo che catturò il vento, The platform ed il Signore degli Anelli… Questi sono i migliori che ho visto. Dovendo concentrarmi sull’alimentazione, sto passando più tempo del solito in cucina. Mi sto divertendo a cucinare. Poi ho letto dei libri e il resto del tempo comunico con gli amici".

Certo che è un periodo strano per vivere a Roma, soprattutto per chi è arrivato da poco. Ritiene di esserti ambientato bene?
"Sinceramente non ho avuto problemi di adattamento. Mi piace la cultura italiana, mi piace il posto in cui vivo e mi piace com’è fatta la gente qui. Sul campo il sostegno dei tifosi mi ha aiutato davvero tanto ad ambientarmi. Sentivo di migliorare giorno dopo giorno. Mi auguro che da questo punto di vista sarà così anche in futuro".

Dall'arrivo di Fonseca, all'ultimo allenamento: la stagione della Roma in 10 foto
Guarda la gallery
Dall'arrivo di Fonseca, all'ultimo allenamento: la stagione della Roma in 10 foto

Com’è stato esordire nella Roma?
"La prima partita è stata davvero emozionante, è anche andata bene per cui ero doppiamente soddisfatto. La reazione dei tifosi, così come quella di chi mi segue dalla Turchia mi ha reso orgoglioso permettendomi di acquisire sempre più fiducia. Con Fonseca sento di aver migliorato il mio stile di gioco, la mia visione e le scelte".

Questa lunga pausa è anche un’occasione di riflessione?
"Sì, è naturale. Questo stop da un lato ci ha dato un po’ di riposo, dall’altro mi ha dato l’occasione di riflettere su me stesso e sugli aspetti da migliorare I calciatori dovrebbero sempre puntare a migliorarsi e questo è quello che continuerò a fare".

Roma, niente Trigoria? Ecco in quali parchi i giocatori potrebbero allenarsi

Quali sono i suoi obiettivi quando il calcio potrà riprendere?
"Naturalmente il quarto posto: vogliamo qualificarci alla prossima Champions League. Ovviamente la sicurezza di tutti è l’aspetto principale, ma quando si ripartirà, punteremo alla Champions".

Commenti