Roma, deliberato l'aumento di capitale di 150 milioni

L’erogazione dell’ultima tranche si aggira intorno ai 55 milioni di euro
Roma, deliberato l'aumento di capitale di 150 milioni© LAPRESSE

ROMA - La Roma, attraverso un comunicato ufficiale, rende nota la delibera per l’ammontare definitivo dell’aumento di capitale a 150 milioni. Il termine previsto per il suo versamento è stato fissato al prossimo 31 dicembre 2020, grazie all’agevolazione del decreto liquidità che ha permesso di ritardare ciò che rimane della ricapitalizzazione. L’erogazione dell’ultima tranche si aggira intorno ai 55 milioni di euro. Di seguito la nota del club:

"Il Consiglio di Amministrazione della Roma, riunitosi in data odierna, in esecuzione dei poteri conferitegli dall’Assemblea degli azionisti del 28 ottobre 2019, ha deliberato l’ammontare definitivo dell’Aumento di Capitale, la cui esecuzione è fissata entro il termine ultimo del 31 dicembre 2020,in Euro 150.000.000,00".

La Juve adesso affonda su Zaniolo: ecco l'offerta che fa riflettere la Roma

Il presidente Pallottasupportato dalle banche, ha prestato invece al club 30 milioni di euro lordi (26 netti) tramite l'operazione di “factoring” pianificata dalla controllante il 27 maggio, riservandosi di rivalersi su futuri ricavi, legati al ticketing e attività connesse. "L’operazione proposta dall’azionista di controllo indiretto TopCo avente ad oggetto una compravendita di crediti futuri pro-soluto mediante la sottoscrizione di un contratto denominato “Purchase and Sale Agreement” AS Roma, in qualità di cedente, e NEEP, in qualità di cessionario, per un valore complessivo di crediti ceduti fino ad un massimo di Euro 30.000.000,00, unitamente agli accordi ivi connessi.

Montiel, parla l'agente: "È pronto per l'Europa, lo vogliono Roma e Valencia"

Commenti