Roma
0

Roma, per Smalling è sempre no: Baldini su Vertonghen

L’accordo col Manchester United resta difficile: offerti due anni di contratto per il belga

Roma, per Smalling è sempre no: Baldini su Vertonghen
© Getty Images

ROMA - Non c’è più tempo per tergiversare: la Roma si lancia su Jan Vertonghen, difensore svincolato dal Tottenham che già era stato allertato nei mesi scorsi. Baldini non ha ancora l’accordo con il Manchester United per Smalling, sul quale forse è stata sopravvalutata l’influenza del giocatore. E così, nella necessità di aggiungere un centrale di esperienza e qualità al pacchetto, ecco il ritorno di fiamma su un giocatore che proprio Baldini ha conosciuto da vicino nei tempi in cui faceva il general manager del Tottenham.

Zaniolo si difende: la verità sulla sigaretta in discoteca

Lo stallo

La virata su Vertonghen potrebbe anche essere strategica, per ammorbidire lo United determinato a incassare 20 milioni per Smalling, ma la sensazione è che Baldini abbia deciso di interrompere, almeno momentaneamente, la trattativa, per consegnare a Fonseca un sostituto. In fondo, con la difesa a tre appena varata, la Roma potrebbe aver bisogno di un paio di specialisti del settore. E così l’ingaggio di Vertonghen non precluderebbe necessariamente la conferma di Smalling, purché le condizioni di acquisto per un calciatore di quasi 31 anni fossero ragionevoli.

Smalling, non c'è l'accordo United-Roma: lista Uefa entro lunedì

Affare

Vertonghen di anni ne ha 33 ma arriverebbe a parametro zero. Questo è il vantaggio. Mancino, è ancora titolare della nazionale belga con la quale ha accumulato 118 presenze. All’occorrenza può essere schierato anche come terzino sinistro. Al Tottenham era sbarcato nell’estate del 2012 dall’Ajax. E nell’ultimo campionato con Mourinho ha raggiunto quota 23 presenze, uscendo però quasi di scena dopo il lockdown: ha giocato l’unica partita da titolare contro il Bournemouth il 9 luglio.

Fonseca: "Siamo stanchi ma motivati"

L’offerta

La Roma gli offrirà più o meno lo stesso contratto che ha accettato Pedro, anche lui nato nel 1987 e anche lui proveniente da una squadra di Londra, il Chelsea: due anni più opzione per il terzo a 3 milioni a stagione. I contatti con l’entourage sono stati riallacciati, c’è ottimismo sulla disponibilità del giocatore, ma occorre attendere la risposta definitiva. [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Roma, Zaniolo fuma in discoteca? Il video virale sui social

Tutte le notizie di Roma

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti