Roma, i Friedkin escono da Trigoria dopo sei ore di incontri e riunioni

Dan e Ryan Friedkin questa mattina alle 9 hanno lasciato il lussuoso hotel a Ladispoli per tornare al Fulvio Bernardini. Alle 15.30 sono ripartiti

Jacopo Aliprandi

ROMA - Operativi già dalle prime ore del mattino. Dan e Ryan Friedkin non perdono tempo e anche questa mattina sono tornati al centro sportivo Fulvio Bernardini per un nuovo contatto con la squadra che si è allenata alle 10. Con loro anche Eric Williamson, vicepresidente del Business Development per il gruppo e presidente del Friedkin Aviation, ed altri collaboratori dei due texani, oltre alla moglie del presidente giallorosso. I due proprietari hanno lasciato la lussuosa villa vicino a Ladispoli, in stile rinascimentale adibita ad hotel (affitto da ventimila euro a notte), alle 9.10 a bordo di due auto nere. Trenta minuti dopo hanno varcato i cancelli di Trigoria: prima dell'allenamento hanno incontrato nuovamente il tecnico Fonseca, poi si sono dedicati a una serie di incontri e riunioni, anche in conferenza call. Pranzo con Fonseca e i componenti dello staff giallorosso, alle 15.30 Dan e Ryan Friedkin hanno lasciato il centro sportivo

Mascherina e occhiali da sole: Dan e Ryan Friedkin lasciano Trigoria
Guarda il video
Mascherina e occhiali da sole: Dan e Ryan Friedkin lasciano Trigoria

Secondo giorno a Trigoria quindi, dopo l'incursione di ieri. Poco dopo l’ora di pranzo Dan e Ryan Friedkin ieri hanno varcato i cancelli del Fulvio Bernardini, scortati anche da un suv nero con targa francese. Ad accoglierli i dirigenti del club (escluso Fienga che sarà in isolamento fino a lunedì dopo la positività di Aurelio De Laurentiis), ma anche Paulo Fonseca che si è intrattenuto con Dan e Ryan per qualche minuto prima di cominciare un nuovo tour del centro sportivo. Prima dell’allenamento Dan ha voluto parlare alla squadra, il figlio ha anche salutato i giocatori con qualche parola di italiano. "Siamo felici di essere qui. Sappiamo che la Roma ha una grande tradizione e vogliamo fare grandi cose insieme a voi. Sappiamo che ci sono dei problemi da risolvere e noi abbiamo intenzione di lavorare seriamente per farlo. Voi mettete in campo tutto il vostro impegno. Abbiamo fiducia in voi, speriamo di fare grandi cose", il senso del discorso fatto all'allenatore e alla squadra.  Prima di lasciare Trigoria, i nuovi proprietari si sono spostati su un altro campo per osservare anche l’allenamento della Roma Under 11 che da pochi minuti aveva cominciato la seduta. Un’uscita blindata dal Fulvio Bernardini: vista la presenza di cronisti e fotografi, Dan e Ryan (entrambi in giacca e cravatta, e con la mascherina nera) sono saliti in auto senza farsi vedere, all’uscita dai cancelli hanno poi accennato un saluto a qualche tifoso presente. Pollice in su di Dan, un saluto con la mano invece da parte di Ryan.

Roma, Dan e Ryan Friedkin di nuovo a Trigoria
Guarda il video
Roma, Dan e Ryan Friedkin di nuovo a Trigoria

Commenti