Roma
0

Roma, Fonseca: “Mi fido della società. La cessione di Dzeko? Eravamo tutti d'accordo”

Le parole del tecnico giallorosso al termine del match pareggiato contro la Juventus

Roma, Fonseca: “Mi fido della società. La cessione di Dzeko? Eravamo tutti d'accordo”
© LAPRESSE

ROMA - Primo punto guadagnato in campionato (dopo quello tolto a Verona per il ko a tavolino) per la Roma di Paulo Fonseca che in superiorità numerica non riesce ad andare oltre il 2 a 2 contro la Juventus, in dieci dal 62' per la doppia ammonizione di Rabiot. Al termine del match il tecnico Paulo Fonseca è intervenuto ai microfoni delle emittenti televisive: "Occasione sprecata, abbiamo fatto una buona partita ma non sono soddisfatto del risultato. Abbiamo giocato per vincere", le sue parole a Sky

Roma, i Friedkin all’Olimpico

Una partita da leader per Dzeko. Gli è mancata cattiveria. Secondo lei c’è anche una componente di poca serenità?
"No, l’ho visto sempre sereno e motivato. Oggi ha lavorato molto per la squadra. Sotto porta ha sbagliato come molti, ma lui è sereno e motivato. Oggi ha fatto una buona partita".

Non ha fatto in tempo a cambiare Pellegrini con Diawara o ci hai pensato dopo? Appena la Juve è rimasta in dieci avete iniziato a soffrire…
"Ho sentito sempre la squadra sicura nella partita. Abbiamo avuto dieci, quindici minuti dopo l’espulsione. Non abbiamo concesso opportunità alla Juve e siamo stati bene difensivamente. Ho visto Pellegrini stanco e l’ho cambiato".

I due trequartisti hanno fatto una grande gara. Oggi, con le cinque sostituzioni, ha fatto solo due cambi. Era per non stravolgere la squadra? Perché non ha voluto fare qualcosa di diverso?
"Possiamo fare cinque sostituzioni ma se vedo la squadra bene non le faccio. Ho domandato a Miki, Pedro e Dzeko se stavano bene e stavano bene. Non ho bisogno di cambiare se la squadra sta bene".

Tutte le notizie sulla Roma

In settimana Fienga le ha rinnovato la fiducia, detto che la Roma conferma il progetto su di lei. Ma lei ha fiducia della società, le era stato venduto Dzeko…
"Ho totale fiducia nella società, il nuovo presidente è arrivato ora e parliamo spesso. Parliamo per trovare le soluzioni migliori per la squadra, non è una questione di fiducia".

Aveva il permesso per la cessione di Dzeko?
"Era una situazione normale, che tutti qui capivamo. Era una situazione di cui avevamo parlato ed eravamo tutti insieme".

Pedro lo conosciamo, si è integrato bene con la sua idea di gioco. Kumbulla invece è giovane, in un reparto giovane, ma mi sembra che tutti dietro si siano comportati bene. E’ merito loro se la squadra difende così bene?
"Abbiamo tre giovani in difesa, ma sono giovani con qualità, che oggi hanno dimostrato che siamo una squadra forte difensivamente. Antonio Mirante ha fatto solo una parata, i ragazzi sono stati bene in difesa".

Le piace Mayoral?
"Non parlo di giocatori che non sono qui".

Roma-Juve 2-2: doppiette di Veretout e Ronaldo

La vediamo felice però, ma è solo per la serata?
"Sì, anche se non sono soddisfatto per il risultato. Sono soddisfatto invece della prestazione coraggiosa dei ragazzi".

Quando le hanno detto che Diawara non era in quella lista, si è adombrato? Si è arrabbiato?
"Non parlo di quello di cui parliamo tra noi. E’ stata una situazione difficile, non possiamo tornare indietro e pensare al passato".

Queste invece le parole di Fonseca ai microfoni di Roma Tv.

Una partita dai sentimenti contrastanti, gli ultimi 15 minuti la partita poteva essere chiusa. C’è rammarico?
"Non sono soddisfatto del risultato. Abbiamo fatto una partita per vincere. Sono soddisfatto per i ragazzi, il loro coraggio, l’atteggiamento. Ma non per il risultato".

E’ un buon segnale quello di oggi?
"La squadra ha iniziato il campionato a Verona, in un campo difficile. Oggi abbiamo fatto una bella partita. La squadra è sicura difensivamente e c’è qualità. Non abbiamo sfruttato le occasioni, potevamo farlo meglio. Difficile accettare questo risultato ma è importante vedere che la squadra sta giocando meglio e ha fiducia".

La riconquista del pallone e l’uscita palla al piede: l’abbiamo viste parecchio oggi e abbiamo segnato. Perché non viene proposta spesso?
"Dipende dalle squadre. Con quelle che pressano alto è più facile. La squadra è preparata, abbiamo concluso organizzando bene gli attacchi. Con questo tipo di squadra, quando recuperiamo bene la palla, è importante uscire veloci come abbiamo fatto oggi".

E’ un peccato per questo risultato, per quello che ha dimostrato questa squadra oggi. Perché non hanno continuità di prestazione i ragazzi?
"Penso che la squadra ha avuto ambizione anche contro il Verona. Avevamo giocato per vincere la partita e oggi abbiamo fatto lo stesso. In queste due partite abbiamo fatto bene e avremmo meritato di vincere. Per me questi sono segnali positivi".

Tutte le notizie di Roma

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 5° GIORNATA
VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020
Sassuolo - Torino 3 - 3
SABATO 24 OTTOBRE 2020
Atalanta - Sampdoria 1 - 3
Genoa - Inter 0 - 2
Lazio - Bologna 2 - 1
DOMENICA 25 OTTOBRE 2020
Cagliari - Crotone 4 - 2
Benevento - Napoli 1 - 2
Parma - Spezia 2 - 2
Fiorentina - Udinese 3 - 2
Juve - Verona 1 - 1
LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020
Milan - Roma 3 - 3