Petrachi chiama Friedkin: "Roma, riprendimi come ds"

L'ex ds vorrebbe chiudere la querelle giuridica, rinunciando anche alle quattro-cinque mensilità che la società non gli ha corrisposto dopo il licenziamento
Petrachi chiama Friedkin: "Roma, riprendimi come ds"© ANSA
Roberto Maida
TagsPetrachiPallottaFriedkin

ROMA - «Roma, mi riprendi?». Gianluca Petrachi fa sul serio. Vorrebbe tornare alla Roma, chiudendo la querelle giuridica, rinunciando anche alle quattro-cinque mensilità che la società non gli ha corrisposto dopo il licenziamento per giusta causa comunicatogli dall’amministratore delegato Fienga il 3 luglio scorso attraverso una raccomandata.

Fonseca, in questa Roma segnano tutti
Guarda la gallery
Fonseca, in questa Roma segnano tutti

La dialettica

E’ quanto emerge dalla prima udienza di conciliazione al Tribunale del Lavoro dello scorso 4 novembre, davanti al giudice Paolo Mormile. Petrachi, rappresentato dai legali Paolo Rodella, Sara Agostini e Filippo Aiello, aveva in prima istanza chiesto alla Roma un risarcimento pari a 5 milioni, l’equivalente dello stipendio lordo che avrebbe dovuto percepire fino al 30 giugno 2002. La società, difesa dagli avvocati dello studio Tonucci, aveva invece proposto una transazione pari a circa 1,2 milioni, ovvero sei mesi di ingaggio (sempre lordi). Di fronte però all’impossibilità di raggiungere un accordo su basi economiche, Petrachi ha rilanciato con un una nuova proposta «dal momento che la Roma non ha ancora nominato un nuovo direttore sportivo». Essendo intenzionato a tornare in pista, è appunto disposto a rinunciare a quanto la società gli avrebbe dovuto riconoscere ? no a novembre, pur di essere reintegrato nell’organico con la qualifica che aveva lasciato dopo il famoso messaggio inviato al presidente di allora, cioè James Pallotta.

Roma, il Covid rallenta Zaniolo: serve Fink per la seconda parte del recupero

Roma frenata dal Covid: ecco la formazione senza i positivi
Guarda la gallery
Roma frenata dal Covid: ecco la formazione senza i positivi

Reazione

La Roma, che nella relazione sul bilancio 2019/20 ha definito il «rischio di soccombenza possibile», ha chiesto un aggiornamento, motivo per il quale è prevista una nuova udienza il 23 o il 27 novembre. E’ difficile che la famiglia Friedkin, nel frattempo subentrata a Pallotta alla guida del club, possa accettare la candidatura: è possibile che la Roma, per evitare ulteriori strascichi, decida di alzare l’offerta di risarcimento a un anno di stipendio, quindi 2,5 milioni lordi. [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Roma, la dedica di Salah a Totti
Guarda il video
Roma, la dedica di Salah a Totti

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti