Roma, pubblicata la trimestrale: indebitamento di 282 milioni

il Consiglio d’Amministrazione ha riconosciuto l’elezione a presidente di Dan Friedkin, con Ryan vicepresidente e Fienga CEO
Roma, pubblicata la trimestrale: indebitamento di 282 milioni© ANSA

ROMA - Prosegue la battaglia della Roma per risanare i conti della società ormai da troppo tempo in perdita. In merito si aspettava la pubblicazione della trimestrale relativa al periodo luglio-settembre. Il club giallorosso ha reso noto, attraverso il suo sito ufficiale, la situazione delle passività del bilancio. L’indebitamento è leggermente sceso rispetto allo scorso trimestre di aprile-giugno, passando da 284 a 282 milioni.

Il club ha inoltre comunicato che il Consiglio d’Amministrazione ha riconosciuto l’elezione a presidente di Dan Friedkin, con Ryan vicepresidente e Fienga CEO.

Roma, Fonseca: "Contento di Tiago Pinto, ottima scelta dei Friedkin"

Le passività non correnti sono diminuite di 2.1 milioni di euro rispetto al trimestre precedente, passando da 284.3 milioni di euro a 282.3 al 30 settembre 2020. A seguito dell’assemblea degli azionisti, si è riunito il Consiglio d’Amministrazione della Roma, che: ha riconosciuto l’elezione di Thomas Dan Friedkin come presidente del Consiglio d’Amministrazione, ha riconosciuto l’elezione di Ryan Patrick Friedkin come Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione, ha confermato l’insediamento del Comitato esecutivo costituito da Thomas Dan Friedkin, Ryan Patrick Friedkin, Guido Fienga, Marcus Arthur Watts ed Erik Felen Williamson III
Ha confermato Guido Fienga nella posizione di CEO“.

Roma, show di Veretout! Fonseca batte il Cluj e vola ai sedicesimi
Guarda la gallery
Roma, show di Veretout! Fonseca batte il Cluj e vola ai sedicesimi

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti