Roma, l'agente di El Shaarawy in Cina per trattare la rescissione

Il fratello dell'attaccante è in pressing con lo Shanghai Shenhua per terminare l'avventura cinese e poter ritornare in Italia da svincolato
Roma, l'agente di El Shaarawy in Cina per trattare la rescissione© Getty Images
Jacopo Aliprandi

ROMA - La Roma è alla ricerca di un attaccante per rinforzare la rosa nel mercato di gennaio e dare a Fonseca più scelte  nel reparto. Visti i numerosi impegni ravvicinati, Tiago Pinto vuole un altro trequartista/attaccante che possa entrare nelle rotazioni della squadra. Sono due i nomi caldi: Bernard ed El Shaarawy. Il primo si trova all'Everton e potrebbe rientrare nello scambio con Olsen, anche se ieri Ancelotti non ha dato per scontata la partenza del brasiliano (che ha giocato solo sei partite in questa Premier). 

Roma, Spinazzola torna in gruppo e punta l'Inter
Guarda la gallery
Roma, Spinazzola torna in gruppo e punta l'Inter

Roma, Montiel si avvicina: ecco che cosa si aspetta

El Shaarawy invece continua il pressing per tornare in Italia, per rientrare nel calcio che conta e potersi guadagnare un posto per l'Europeo di giugno. il "Faraone" scalpita e continua ad avere contatti con la Roma, nel frattempo il fratello/agente Manuel si trova in Cina proprio per trattare la rescissione del contratto con lo Shanghai Shenhua. Con il salary cup imposto dal governo cinese, anche lo Shenhua si sarebbe rassegnato a lasciar andare i giocatori più costosi: El Shaarawy ha un contratto triennale da sedici milioni a stagione, adesso l'agente è a Shanghai per trovare un accordo sulla buonuscita e dare l'ok ai club italiani (Roma e Fiorentina in primis) ad aprire una trattativa. 

Maicon sbarca a Roma: “Pronto e carico per il Sona. Contento di essere in Italia”

El Shaarawy intanto si trova a Dubai e lì continua a lavorare con il suo preparatore personale per farsi trovare pronto al ritorno in Serie A. A causa della pandemia, l'attaccante in un anno e mezzo ha giocato solo diciannove partite in Cina, l'ultima addirittura il 26 agosto scorso. Nonostante tutto è stato convocato dal ct Mancini per gli impegni dell'Italia nella soste di ottobre e novembre, nella quali ha giocato una partita da titolare contro la Moldavia (con due reti segnate), poi una manciata di minuti nei match contro Polonia ed Estonia. 

Tutte le notizie sulla Roma

Cassano: "Baldini aveva venduto Totti al Chelsea"
Guarda il video
Cassano: "Baldini aveva venduto Totti al Chelsea"

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti