Fonseca e Dzeko, scontro dopo Roma-Spezia: il retroscena

Il centravanti bosniaco non verrà convocato ufficialmente per una contusione rimediata martedì scorso
Fonseca e Dzeko, scontro dopo Roma-Spezia: il retroscena© ANSA
Jacopo Aliprandi

ROMA - "Sfortunatamente Dzeko ha una contusione, ieri ha sentito un fastidio e non sarà pronto. Il mio rapporto con lui? Non dico altro, penso alla gara di domani". Questa è la versione ufficiale data da Paulo Fonseca sulla mancata convocazione del capitano contro lo Spezia. Senza mettere in dubbio le parole del tecnico portoghese, appare però difficile che l'uomo più rappresentativo della squadra, un combattente, possa dare forfait in una delle partite più delicate della stagione per una botta presa martedì scorso. 

Fonseca: "Dzeko non sarà convocato"
Guarda il video
Fonseca: "Dzeko non sarà convocato"

Ecco quindi che emergono oltre agli infortuni anche i dettagli su ciò che è accaduto dopo la disfatta di Coppa Italia, ciò che è successo dopo l'eliminazione dalla competizione per il ko 4-2 contro lo Spezia. Premessa: i primi contrasti tra Dzeko e Fonseca sono nati la scora stagione, dopo la disfatta in Europa League contro il Siviglia e i malumori percepiti nello spogliatoio nel post gara. Dzeko era stato venduto nel mercato autunnale alla Juventus, era ormai cosa fatta salvo poi il dietrofront dei Friedkin che non erano convinti delle condizioni fisiche di Milik, suo eventuale successore.

Roma, clamoroso a Trigoria: "Non ci alleniamo"

Un patto di non belligeranza tra i due, fino ai nuovi scricchiolii arrivati per il ko nel derby, poi l'eliminazione dalla Coppa Italia. Negli spogliatoi dell'Olimpico nel post partita c'è stato un duro confronto tra Dzeko, Fonseca e lo staff del portoghese per le scelte tattiche (il bosniaco è entrato nei primi minuti del tempo supplementare) e il grave errore della sesta sostituzione. Chiariamo, nessuno sembrerebbe essere arrivato alle mani ma i toni erano molto accesi tanto da richiedere l'intervento di alcuni compagni di squadra per calmare gli animi delle parti in causa. 

Roma, i Friedkin irremovibili: Gombar non torna, giocatori a rischio 

Fonseca ancora su Dzeko: "Mi concentro su chi gioca domani"
Guarda il video
Fonseca ancora su Dzeko: "Mi concentro su chi gioca domani"

Il duro confronto poi è proseguito ieri mattina a Trigoria, quando la squadra ha in primis chiesto il reintegro del team manager Gombar, poi ha continuato a discutere sui metodi di allenamento, le scelte tattiche in partita e più soluzioni di gioco per non dover affrontare ogni squadre sempre con un unico piano. Anche ieri la discussione è stata accesa, a tal punto che la squadra si era rifiutata di scendere in campo per continuare invece a parlare con Fonseca e il suo staff: ore di confronto, poi nel pomeriggio la seduta nella quale Dzeko avrebbe accusato il fastidio per una contusione.

Friedkin vuole Allegri alla Roma!

Domani Dzeko non ci sarà, chissà nella prossima partita di campionato contro il Verona. Sta di fatto che adesso la rottura tra il bosniaco e il portoghese è totale, e l'attaccante torna a essere sul mercato. Difficile prevedere un suo addio nella parentesi invernale, probabile invece la sua cessione in estate. In questi cinque mesi la Roma proverà a ricomporre la frattura, sempre che Fonseca resista e non venga esonerato. 

Roma, i Friedkin irremovibili: Gombar non torna, giocatori a rischio

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti