Mourinho: "Alcuni giocatori hanno dei limiti, giocherei sempre con gli stessi 11"

Le parole del tecnico giallorosso al termine del match perso 6-1 contro il Bodo: "C'è una differeenza significativa di qualità tra alcuni giocatori e altri. Ma è colpa mia, io ho scelto questa formazione"
Mourinho: "Alcuni giocatori hanno dei limiti, giocherei sempre con gli stessi 11"© AS Roma via Getty Images

ROMA - Una sconfitta incredibile per la Roma di José Mourinho. I giallorossi hanno perso 6-1 in Norvegia contro il Bodo, una serata da incubo per la squadra capitolina che tra soli tre giorni dovrà affrontare il Napoli capolista del campionato. Tifosi furiosi sui social, un incubo per la Roma adesso costretta subito a voltare pagina cercando di riscattare questa umiliazione. Al termine del match Mourinho è intervenuto ai microfoni di Sky per raccontare il match. 

La sconfitta?
“La responsabilità è la mia, sono io che ho deciso di giocare con questa squadra. Avevo buone intenzioni, volevo dare opportunità di giocare a gente che lavora tanto, ho fatto ruotare la rosa con tutte queste partite perché ho fatto riposare gente che gioca sempre. Il campo era difficile e ho fatto riposare tanti giocatori, ma abbiamo perso contro una squadra che ha avuto più qualità di noi. Hanno più qualità di noi”.

Quindi è una questione tecnica?
“Se potessi giocare sempre con gli stessi, lo farei. Questo, però, è un grande rischio, c’è grande differenza di qualità tra un gruppo di calciatori e un altro gruppo, ho deciso che in questa fase era giusto fare questi cambi. So che alcuni dei noi hanno dei limiti, non è niente di nuovo ma mi aspettavo un’altra risposta. La responsabilità è la mia”.

Debacle Roma, Mourinho è nero: il Bodo Glimt ne fa sei!
Guarda la gallery
Debacle Roma, Mourinho è nero: il Bodo Glimt ne fa sei!

Lascerà qualche ferita questa sconfitta?
“Ho parlato con i giocatori e sono stato onesto con loro, cerco di parlare con la mia famiglia dei calciatori che sono empatici e sono amici. Non ho mai nascosto che siamo una squadra con tanti limiti, un conto sono i 12-13 giocatori e un’altra gli altri. Adesso nessuno di voi mi dirà perché giocano sempre gli stessi”.

Roma-Napoli?
“Non si può sbagliare mai, la nostra squadra principale sta giocando bene (i titolari, ndr). Abbiamo sempre giocato con grande mentalità e domenica andremo con questa mentalità, penso che andremo con un peso di una sconfitta storica, non avevo mai preso 6 gol in carriera. Il problema non è quello che penso io, il problema è per i ragazzi”.

Cosa direbbe ai Friedkin dopo questo ko?
“Darei una spiegazione normale, cose che ho detto già in privato anche prima del 6-1 non è che con questo risultato dico altro o che non lo direi in maniera non obiettiva. Faremo il possibile per non fare uscire cose interne”.

Queste le parole di Mourinho in conferenza stampa:“Il Bodo è la squadra delle tre del nostro gruppo. Ho sopravvalutato la qualità dei miei perché pensavo potessero fare una partita diversa. Il loro centravanti sembrava andasse in moto e i nostri in bicicletta. Nella prossima partita a Roma Mancini lo speronerà”.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti