Roma, i bocciati di Mourinho: da Villar a Reynolds, ecco il loro futuro

Lo Special One ieri ha definitivamente messo un punto su alcuni calciatori che hanno deluso le aspettative
Roma, i bocciati di Mourinho: da Villar a Reynolds, ecco il loro futuro© AS Roma via Getty Images

ROMA - Le nove riserve schierate dal primo minuto contro il Bodo Glimt hanno deluso le aspettative con una prestazione umiliante che ha portato un disastroso 6-1. Tanti giocatori sotto processo, tanti calciatori che l'anno scorso scendevano regolarmente in campo con Fonseca e che adesso invece non stanno quasi mai vedendo il campo. Chance non sfruttata in Conference League, e adesso per Mourinho questi giocatori sono definitivamente fuori dal giro del turnover e fuori dai progetti della Roma. 

Per il tecnico l'occasione non è stata sfruttata, questi giocatori non hanno colto l'opportunità di mettersi in mostra con una prestazione che non avrebbe giudicato nel risultato (ovviamente se non fosse terminata 6-1), ma nell'impegno, la crescita tattica e la professionalità. Mou è deluso soprattutto perché ha visto giocatori passeggiare in campo, non metterci quell'impegno che aveva chiesto nello spogliatoio. Borja Mayoral, Villar, Diawara, Reynolds e Kumbulla sono stati i peggiori in campo, la loro prova ha deluso il portoghese. Si aspettava di più, e invece sono arrivati tanti errori e un atteggiamento totalmente negativo. Borja Mayoral non ha inciso e ha toccato pochi palloni, Villar un fantasma sulla trequarti, Diawara ha commesso errori clamorosi, soprattutto sul terzo gol del Bodo, Reynolds non può giocare ad alti livelli e Kumbulla - non abituato alla difes a quattro - ha commesso errori su errori. E adesso il futuro di questi giocatori rischia di essere segnato. 

Borja Mayoral visto il poco utilizzo a gennaio può decidere di andare via per cercare una squadra che gli possa promettere una maglia da titolare. Villar e Diawara sono sul mercato, Mourinho non li vuole e ha chiesto la loro cessione già da tempo. Reynolds inevitabilmente dovrà andare in prestito per fare esperienza. Kumbulla visti i pochi difensori centrali e i problemi fisici di Smalling resterà, ma sempre come quarta scelta del tecnico. Dubbi anche sulla permanenza di Calafiori, ma qui sarà decisivo il rientro di Spinazzola, e quella di Carles Perez. Insomma, se Mourinho potesse rivolterebbe la squadra già a gennaio. Ma per cedere bisogna trovare gli acquirenti, e dopo figuracce del genere club interessati non bussano facilmente alla porta di Tiago Pinto. 

La Roma chiede scusa ai tifosi, Abraham porta la squadra sotto la curva
Guarda la gallery
La Roma chiede scusa ai tifosi, Abraham porta la squadra sotto la curva

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti