Mourinho, le parole del 2009 sulle riserve che fanno sperare i tifosi

Quando allenava l'Inter il tecnico criticò le riserve schierate in campo della disfatta contro la Sampdoria in Coppa Italia
Mourinho, le parole del 2009 sulle riserve che fanno sperare i tifosi© EPA EPA EPA

ROMA - "Adesso non mi chiederete più perché non giocano. Non è il 6-1 che mi fa dire qualcosa internamente e che non ho mai voluto dire in modo obiettivo pubblicamente". Le parole pronunciate ieri da José Mourinho nel post partita della disfatta per 6-1 contro il Bodo raccontano tutta l'amarezza del tecnico per una panchina non all'altezza delle sue aspettative. 

Parole non nuove quelle di Mourinho, un discorso già espresso una volta nel corso della sua lunga e vincente carriera. Il 4 marzo 2009, l'allora allenatore dell'Inter, dopo la sconfitta per 3 a 0 contro la Sampdoria in Coppa Italia disse: "Adesso è più chiaro per tutti perché certi giocatori non giocano mai e scelgo sempre gli stessi. E' colpa di tutti ma certe amnesie sono inaccettabili". Un ritorno al passato per Mourinho che cerca sempre la perfezione o quantomeno di avere una rosa di livello anche nei sostituti. Quell'Inter vinse lo scudetto e poi l'anno successivo il Triplete: la speranza dei tifosi è che anche questa volta il tecnico possa levarsi soddisfazioni dopo le sue critiche alla panchina. 

Bodo-Roma, giocatori sotto il settore ospiti. I tifosi furiosi rifiutano la maglia
Guarda il video
Bodo-Roma, giocatori sotto il settore ospiti. I tifosi furiosi rifiutano la maglia

Maglia Abraham: scopri l'offerta

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti