Guerra in Ucraina, la storia di Ivan: arriva in Italia e indossa la maglia di Totti

È fuggito da Kherson, prima città occupata dai russi, con il fratello gemello e la mamma grazie alla missione SafePassage3 di Mediterranea. A Roma si è subito innamorato della maglia dell'ex capitano giallorosso che gli ha donato un volontario
Guerra in Ucraina, la storia di Ivan: arriva in Italia e indossa la maglia di Totti

Un viaggio interminabile fino a Roma a bordo di un Van di Mediterranea per fuggire dalla guerra in Ucraina. I due gemelli Ivan e Platon sono arrivati dopo più di trenta ore con la mamma Evita. Lo sguardo stanco, spaesato. Ma Ivan ci ha messo poco a ritrovare il sorriso: gli è bastato ricevere in dono alcuni giocattoli e una maglia speciale, quella di Totti. Ivan e Platon, 8 anni, sono fuggiti dalle bombe insieme con la mamma, mentre il papà è rimasto a combattere al fronte. Hanno passato due mesi nascosti in un rifugio sotterraneo a Kherson, la prima città occupata dai russi.

In Italia con Mediterranea

Dopo alcuni tentativi di fuga non riusciti, finalmente sono al sicuro. È stato possibile grazie all’aiuto di Mediterranea Saving Humans, che durante la sua terza missione in Ucraina, la SafePassage3, ha portato via dalla guerra 28 profughi, dopo aver scaricato più di cinque tonnellate di beni di prima necessità. Ivan e Platon sono speciali: questo lo hanno capito subito i volontari di Mediterranea. Quei due bambini con la mamma, hanno affrontato un viaggio lunghissimo dopo tante sofferenze e non si sono mai lamentati, anzi hanno contribuito a rallegrare la compagnia con la musica techno ucraina che loro amano tanto.

L'arrivo a Napoli con la maglia di Totti

Dopo una breve sosta a Roma, per un pranzo a Casetta Rossa a Garbatella, hanno proseguito per Napoli, ultima tappa di un lungo viaggio: lì hanno trovato la nonna ad aspettarli. Ed è nel viaggio verso Napoli, dentro il Van che per due giorni è diventato la sua casa mobile, che Ivan ha voluto indossare la maglia di Totti. Con quella divisa giallorossa addosso ha deciso di iniziare la sua nuova vita. Appena l’ha vista la sua espressione è cambiata. Nonostante tutto quello che ha dovuto affrontare, ha trovato la forza di sorridere, per un momento si è dimenticato delle bombe, della guerra. Ivan ora ha un sogno nel cassetto: conoscere Totti. Chissà che un giorno non riesca a realizzarlo.

Maglia Abraham: scopri l'offerta

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti