Calciomercato Roma: Hincapie e Maxime Lopez per Mourinho

Le trattative entreranno nel vivo dopo la finale di Conference: aspettando novità su Dybala, Tiago Pinto lavora sul difensore del Bayer Leverkusen e sul regista del Sassuolo
Calciomercato Roma: Hincapie e Maxime Lopez per Mourinho
3 min
Roberto Maida

ROMA - L’ultimo giallo di mercato è una frase, peraltro scherzosa, che Mourinho ha rivolto al torinista Bremer in portoghese: dal video non si capisce bene la traduzione, che secondo alcune fonti brasiliane sarebbe un invito «a venire da noi». La Roma però smentisce questa ricostruzione basata sull’audio raccolto in campo. Del resto Bremer non sembra un obiettivo di mercato credibile in questo momento storico. Resta però la sensazione che Mourinho stia già lavorando con grande attenzione alla squadra del futuro, avendo consapevolezza dei limiti strutturali della rosa attuale. E questa è una notizia incoraggiante per i tifosi, ora giustamente concentrati sulla finale di Tirana ma anche interessati a un rafforzamento che possa allontanare per sempre l’idea di giocare in Conference League.

Sogni e realtà

Non per caso l’allenatore vorrebbe Paulo Dybala, il cui nome è tornato alla ribalta dopo l’endorsement pubblico di Totti. Chissà se davvero il numero 10 della storia riuscirà a convincere il “collega” a sposare la causa dei Friedkin. Di sicuro, perché la suggestione si trasformi in vera trattativa, occorre che le volontà e le ambizioni si incontrino. Dybala dovrebbe chiedere uno stipendio che rimanga nei parametri della Roma, quindi non superiore ai 6 milioni netti a stagione, e soprattutto rigettare le proposte di club più ricchi che frequentano la Champions League, a cominciare dall’Inter. Non è facile, in effetti.

L'armeno

Sembra più vicino invece il rinnovo di Henrikh Mkhitaryan, corteggiato proprio dall’Inter. Tiago Pinto è convinto di avere un accordo biennale, che conta di annunciare subito dopo la partita contro il Feyenoord, e ha escluso davanti alle telecamere l’ipotesi di un “tradimento” di Micki. Però in queste trattative bisogna sempre aspettare le firme prima di alzare i calici. Tutto sarà più sereno quando la Roma avrà depositato il contratto.

Maxime e gli altri

Nel frattempo Tiago Pinto continua a seguire Maxime Lopez, regista del Sassuolo che a Mourinho va bene a dispetto della statura. I contatti tra le società sono stati assidui nelle scorse settimane, senza arrivare a un’intesa economica. Ma c’è tempo per riparlarne. Il playmaker è una priorità assoluta per la Roma già da un anno. E in questa sessione di mercato il buco verrà riempito. A Mourinho andrebbe bene anche Nemanja Matic, svincolato dal Manchester United, ma i 34 anni di età scoraggiano l’operazione. E’ possibile che spunti fuori un nome a sorpresa nelle prossime settimane. Quanto ai difensori, a proposito di Bremer, la Roma è interessata a uno degli avversari del Feyenoord, il centrale mancino Senesi. Ma dal Sudamerica riferiscono di un’imminente offerta per il giovane Hincapie, nazionale ecuadoriano classe 2002, già titolare in Bundesliga nel Bayer Leverkusen. Pista molto interessante.

Mourinho: “Voglio rimanere tre anni alla Roma”
Guarda il video
Mourinho: “Voglio rimanere tre anni alla Roma”

Maglia Abraham: scopri l'offerta

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti