Totti vuole Dybala alla Roma: "Pronto a lasciargli la numero dieci"

L'ex capitano giallorosso questa sera è sceso in campo a San Siro insieme alla Joya: "Gli darò qualche consiglio sulla Capitale"
Totti vuole Dybala alla Roma: "Pronto a lasciargli la numero dieci"
3 min

ROMA - Francesco Totti è pronto a parlare a Dybala della Roma. Questa sera l'ex capitano giallorosso e la Joya in scadenza di contratto con la Juventus giocheranno scenderanno in campo insieme a San Siro per l'Integration Heroes Match, partita il cui ricavato verrà in parte devoluto alla Samuel Eto’o Foundation e alla Slums Dunk ODV, associazioni che si occupano di creare opportunità di crescita e istruzione attraverso lo sport. 

Totti prima della partita ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando proprio dell'ormai ex attaccante della Juventus: "Darò qualche consiglio a Dybala su Roma. Se dipendesse da me gli darei la maglia numero dieci molto volentieri, ma naturalmente non sono io a decidere. E a proposito di Mourinho, a lui do sempre un dieci sia come uomo sia come allenatore. La finale di Conference League? Tutte possono vincere, vinca la squadra migliore e naturalmente io spero sia la Roma". 

Totti su Dybala: "Pronto a lasciargli la numero dieci"
Guarda il video
Totti su Dybala: "Pronto a lasciargli la numero dieci"

Queste poi le parole di Totti durante l'intervallo: "E’ una serata particolare, diversa. E’ bellissimo venire in un altro stadio d’Italia ed essere acclamato così. Vuol dire che qualcosa di buono l’ho fatto".

Hai parlato con Dybala?
"Nì, alcuni momenti si e altri no. Sentiamo un po’ tutti".

La finale di Conference, vai a Tirana?
"Dovrei esserci. Da tifosi andiamo ovunque per la Roma".

Immagine bellissima ieri di Maldini, ti è venuto in mente dire “mi succede a breve”?
"E’ stato tanto tempo fuori dal Milan, io ho tempo. Faccio un applauso a Paolo, ha messo su una squadra all’altezza del Milan. Quello che ha fatto è da complimenti, sono contento per lui".

Ibrahimovic ha detto che è stato difficile a livello fisico. Che cosa gli consigli?
"E’ una scelta che spetta a lui. Certo che se ogni volta che gioca deve stare fermo… Il fisico a 40 anni è diverso. Speriamo che possa continuare".

Quanto è bello e importante, quando devi smettere, avere dalla tua parte l’allenatore?
"E’ importantissimo".

Sei la più grande stella che ha rifiutato il Real come Mbappè, che cosa hai pensato?
"Non è passato da un eccesso all’altro. La scelta era abbastanza facile. Parliamo di top club e la scelta di rimanere in Francia lo ha aiutato. E’ una scelta importante per lui"


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti