Calciomercato Roma, Kalajdzic: l'idea di Mourinho per l'attacco

Il 24enne austriaco dello Stoccarda segnò all’Italia agli Europei: va in scadenza nel 2023 e potrebbe sostituire Felix
SASA KALAJDZIC Il profilo viene studiato da tempo a Trigoria, e le pretese del club tedesco continuano ad abbassarsi per il suo contratto in scadenza nel 2023.© Getty Images
3 min
Roberto Maida

REGGIO EMILIA - Un esterno destro da appaiare a Karsdorp, almeno un attaccante esterno che sostituisca Carles Perez, ma anche un difensore centrale di piede sinistro che possa fornire soluzioni più comode alla manovra in uscita. Oltre al trend topic, il centrocampista, la Roma ha individuato le necessità principali dell’estate dopo aver risolto il problema del secondo portiere: Tiago Pinto ha tesserato Mile Svilar, che era in scadenza di contratto con il “suo” Benfica, del quale sembra soddisfatto anche Mourinho. Prenderà il posto del brasiliano Fuzato, che è stato apprezzato da tutti a Trigoria per la professionalità inappuntabile ma non è riuscito a imporsi all’ombra del totem Rui.

Opzioni

Per la fascia destra, invece, tutto è aperto dopo lo scontato ritorno di Maitland-Niles all’Arsenal. Nella stessa squadra gioca un terzino più esperto e affidabile, lo spagnolo Bellerin, che nell’ultima stagione ha giocato in prestito al Betis Siviglia. E’ stato proposto alla Roma e alla Fiorentina, che stanno ragionando. Tiago Pinto sembra più intrigato dal nazionale turco Zeki Celik, già trattato in passato: classe ‘97, va in scadenza nel 2023 con il Lilla. E’ un’ipotesi. Non lo è più Diogo Dalot, uno dei giovani lanciati da Mourinho nel Manchester United. Ten Hag, il nuovo allenatore, ne ha bloccato la cessione perché intende puntare su di lui. Ecco allora che l’altro terzino destro, Wan Bissaka, potrebbe muoversi. Ma il costo del cartellino è alto. L’unica strada sarebbe la richiesta di un prestito con diritto di riscatto.

Attacco

Sul laterale destro la Roma non intende svenarsi, perché ha valutato che in alcune situazioni potrebbe far giocare in quella posizione anche Zalewski, ragazzo molto duttile. Stesso principio viene applicato all’attacco, salvo occasioni di investimento irripetibili. Da tempo Tiago Pinto ha messo gli occhi su Ola Solbakken, la temibile ala del Bodø/Glimt, ma i rapporti con il club norvegese si sono deteriorati dopo la famosa rissa. E così per cedere il giocatore, che sarà svincolato il 31 dicembre, chiedono un indennizzo importante. In ogni caso è quello il profilo che la Roma sta cercando: un attaccante esterno, o una seconda punta, che possa rimpiazzare Carles Perez, al quale la società ha chiesto di trovare un’altra squadra dopo due anni e mezzo inconcludenti. Piacciono molto anche il portoghese Guedes (Valencia) e il serbo Kostic (Eintracht) ma hanno prezzi molto alti. Intanto, va avanti la trattativa con il Colon per il giovane argentino Farias. In Germania infine scrivono che Mourinho abbia chiesto a Tiago Pinto di prendere Sasa Kalajdzic, il gigante austriaco dello Stoccarda che segnò all’Italia all’Europeo. Il giocatore interessa, anche perché va in scadenza nel 2023. Ma se ne può parlare solo se partirà Felix, visto che Shomurodov è stato confermato.

Buona notizia per la Roma, Tiago Pinto non dovrà trattare il rinnovo di Smalling
Guarda il video
Buona notizia per la Roma, Tiago Pinto non dovrà trattare il rinnovo di Smalling


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti