Karsdorp è sparito: cosa gli hanno consigliato i suoi avvocati

Il terzino non si è presentato a Trigoria per il secondo giorno di fila. Si trova ad Amsterdam e aspetta di lasciare la Roma
Karsdorp è sparito: cosa gli hanno consigliato i suoi avvocati© AS Roma via Getty Images
4 min
Guido D’Ubaldo
TagskarsdorpRoma

Ormai è rottura totale. Rick Karsdorp si allontana ormai definitivamente dalla Roma, anche se l’epilogo di questa storia irrecuperabile non è ancora facile prevederlo. Anche ieri l'olandese non si è presentato al centro sportivo di Trigoria, non ha risposto alla convocazione per il secondo giorno consecutivo, è rimasto ad Amsterdam, mentre i compagni hanno svolto l'ultimo allenamento prima della partenza per Giappone per la tournée in programma da oggi al 29. L’allenamento di ieri era fissato alle 10,30, di Karsdorp neppure l’ombra, nonostante fosse stato convocato. Il terzino, che si è consultato con i suoi avvocati, sembra orientato ad andare alla rottura, per essere ceduto a gennaio, anche in prestito, in assenza di un’offerta concreta per l’acquisto a titolo definitivo. Niente Giappone, quindi. Dopo il duro attacco ricevuto nel post partita di Sassuolo-Roma, in cui Mourinho aveva fatto riferimento al tradimento di un giocatore, Karsdorp era partito per l’Olanda poche ore prima di Roma-Torino, escluso dalla lista dei convocati per scelta rivendicata dall’allenatore. Il terzino sembra aver preso una scelta definitiva. A nulla è valsa l'opera di mediazione tentata da Tiago Pinto nelle ultime ore.

Da Karsdorp a Coric, chi può partire e quanto può incassare la Roma dalle cessioni 
Guarda la gallery
Da Karsdorp a Coric, chi può partire e quanto può incassare la Roma dalle cessioni 

Mercato difficile

Karsdorp ha già salutato i compagni prima di lasciare Trigoria e a gennaio spera di trovare una sistemazione. Sul fronte mercato anche la Juve starebbe seguendo con attenzione la situazione, ma su di lui c’è anche l’interessamento del Marsiglia allenato da Tudor. Inoltre una soluzione tampone potrebbe anche essere il prestito al Feyenoord, dove era stato già “parcheggiato” dopo la prima sfortunata esperienza romana. Ma il contratto rinnovato recentemente, con scadenza 2025 e un ingaggio importante, rende più difficile arrivare a una soluzione, sembra più facile una cessione in prestito a gennaio, per arrivare a quella a titolo definitivo a giugno. In ogni caso ogni decisione sarà presa nel rispetto del fair play finanziario, nel senso che la Roma non può cedere gratis Karsdorp e poi pagare per prendere un suo sostituto.

Niente Giappone

Karsdorp risulta convocato anche per il Giappone, ma è evidente che non si presenterà. E’ in arrivo una multa della società, ma non c’è al momento una strategia precisa, i dirigenti preferiscono lavorare a fari spenti per non dare ulteriore clamore alla vicenda. Per la Roma Karsdorp non è fuori rosa, il giocatore ha disatteso alla convocazione negli ultimi due giorni. Ha sostenuto l’ultimo allenamento con la squadra alla vigilia di Roma-Torino, poi è stato escluso dai convocati, con una decisione maturata da Mourinho in quelle ore. Il caso Karsdorp continua a far discutere sui social. Molti tifosi della Roma sono critici nei confronti dell’olandese. Il terzino con la sua famiglia avrebbe preso una casa in affitto dal giorno della sua partenza da Roma, ovvero domenica 13. La conferma arriva dalla moglie Astrid, che in una storia su Instagram ha anche avanzato una singolare richiesta: “Sto cercando una brava massaggiatrice che venga a casa mia ad Amsterdam". In questi giorni il marito ha dato mandato al suo agente di trovare una soluzione con la Roma.

"Intanto Karsdorp...": le ironie dei tifosi dopo Roma-Toro
Guarda la gallery
"Intanto Karsdorp...": le ironie dei tifosi dopo Roma-Toro


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti