Roma, Pinto al lavoro: Karsdorp, cessioni, rinnovi e confronto con Mourinho

Il tecnico cerca rinforzi, Solbakken non basta. Zaniolo aspetta novità
Roma, Pinto al lavoro: Karsdorp, cessioni, rinnovi e confronto con Mourinho© AS Roma via Getty Images
4 min
Guido D’Ubaldo e Jacopo Aliprandi

ROMA – L’agenda di Tiago Pinto è fitta di scadenze e adempimenti, non ci sarà sosta per il direttore generale che, appena rientrato dal Giappone, potrà avere solo pochi giorni per riposare. In ordine di importanza c’è da risolvere il nodo Karsdorp (nei prossimi giorni è previsto un incontro con l’agente), gestire la frustrazione di Mourinho che vorrebbe qualche rinforzo a gennaio, affrontare il tema dei rinnovi, a cominciare da Zaniolo e provare a piazzare qualche giocatore in esubero. L’allenatore vorrebbe migliorare la rosa, a cominciare dall’arrivo di un altro difensore centrale, che aveva chiesto sin dall’estate. L’unico ricambio per i tre titolari è Kumbulla e a parte Smalling gli altri due titolari, Mancini e Ibanez, non sempre hanno dato garanzie. È arrivato un rinforzo, Solbakken, ma la Roma avrebbe altre priorità, il difensore e il centrocampista di qualità, considerato che per rivedere Wijnaldum in campo bisognerà aspettare febbraio o marzo. In estate il club ha fatto un mercato importante e da gennaio con il recupero di Dybala dovrebbe migliorare il rendimento, ma l’allenatore vorrebbe anche altro. La Roma non può spendere se non c’è prima una cessione onerosa e l’ipotesi che l’unico rinforzo resti Solbakken non è così remota.  

Solbakken freme: vuole subito la Roma

Rinnovi

Quello di Cristante è praticamente fatto, va solo limato e annunciato. Si prosegue a lavorare su quello di Zaniolo. La Roma ha manifestato l’intenzione di prolungare il contratto ma ancora non si è massa concretamente: si continua a lavorare, ma la firma è ancora lontana. Le altre questioni non sono una priorità per la Roma, neppure l’adeguamento per Zalewski. Per Smalling invece il rinnovo è automatico dopo un determinato numero di partite, ma sarà decisiva la volontà dell’inglese. A giugno andranno in scadenza anche El Shaarawy, Matic, Belotti (che ha un rinnovo in base alle presenze), oltre a Wijnaldum e Camara, che sono in prestito con diritto di riscatto. Nessuno ha la certezza di restare. 

Karsdorp e cessioni

Il gm e Mourinho dovranno poi affrontare in queste settimane la spinosa questione relativa a Karsdorp. Il terzino è tornato ad Amsterdam dopo essere rimasto appena un paio di giorni nella capitale, giusto il tempo di sostenere la visita medica richiesta dalla Roma. Il giocatore è comunque atteso a Trigoria anche tra undici giorni, alla ripresa degli allenamenti. Pinto è al lavoro per trovare una sistemazione al giocatore: ci sono interessamenti dalla Francia e dall’Olanda, così come dalla Turchia (il Fenerbahce ci sta pensando), ma a patto che non siano prestiti. E a proposito di cessioni, Shomurodov è alla ricerca di una squadra. L’uzbeko è uno dei principali obiettivi della Cremonese che cerca attaccanti pronti e che possano garantire gol. Piace anche al Torino (e alla Roma interessa Lukic), al Bologna e alla Sampdoria. Nei prossimi giorni Pinto incontrerà l’agente. Il Valencia vuole trattare il riscatto di Kluivert, il gm spera di poter incassare una decina di milioni da reinvestire sul mercato. Per far felice Mourinho e al tempo stesso rispettare l’accordo firmato con la Uefa sul Fair Play Finanziario.

La Roma atterra a Fiumicino, le "lacrime" di El Shaarawy
Guarda il video
La Roma atterra a Fiumicino, le "lacrime" di El Shaarawy


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti