Il dettaglio della lettera di Zaniolo che non è piaciuto alla Roma: Dan Friedkin furioso per un motivo

Il messaggio del calciatore ha lasciato perplessa la dirigenza che ora medita come muoversi: cosa succederà adesso
Il dettaglio della lettera di Zaniolo che non è piaciuto alla Roma: Dan Friedkin furioso per un motivo
4 min
Jacopo Aliprandi

Le parole di Zaniolo non sono state accolte con sorpresa dalla Roma, consapevole che dopo la chiusura del mercato ci sarebbe stato un riavvicinamento da parte del giocatore per evitare di rimanere fermo per cinque mesi fino alla finestra del mercato estivo, quando l’addio sarà comunque nei piani di entrambe le parti.

La delusione dei Friedkin e la gestione del caso Zaniolo

Così la lettera del giocatore è stata accolta per il momento con indifferenza dalla proprietà giallorossa, dai Friedkin infuriati per il comportamento del giocatore che ha avuto con la Roma, chiedendo la cessione e rifiutando l’offerta del Bournemouth. Proprio il proprietario del club ha dettato la linea della Roma negli ultimi giorni, escludendo definitivamente Zaniolo dal gruppo e chiudendo a ogni sua cessione in prestito con diritto di riscatto. Friedkin inoltre è rimasto profondamente deluso per l’atteggiamento avuto da Zaniolo nei confronti del Bournemouth del neo proprietario Bill Foley, che il magnate texano conosce personalmente e con il quale ha avuto contatti diretti all’inizio della trattativa tra i due club. Non solo per aver rifiutato la destinazione, ma anche per aver disertato l’incontro con la dirigenza inglese.

La reazione della Roma alla lettera di Zaniolo

Così il messaggio per il momento non ha portato a una apertura ufficiale da parte del club. Perché nella lettera Zaniolo non si è scusato con la Roma e i tifosi, ma ha voluto raccontare la sua versione mettendosi poi a disposizione per il prosieguo della stagione. «Il futuro è nelle nostre mani: io tendo la mia e mi metto a completa disposizione della famiglia della Roma». Un passaggio che voleva essere distensivo ma che ha lasciato qualche perplessità. Perché invece delle scuse, Zaniolo ha chiesto al club un patto di non belligeranza. Fin qui non accettato neanche dai tifosi. La Curva Sud ieri sera allo stadio ha esposto uno striscione significativo: «Per noi indossare quella maglia vuol dire onorarla, per noi baciare quella maglia significa non tradirla. L'AS Roma è sacra». Chiaro messaggio rivolto al numero 22 giallorosso.

Il caso Zaniolo e la rottura con la Roma sulla stampa di tutto il mondo
Guarda la gallery
Il caso Zaniolo e la rottura con la Roma sulla stampa di tutto il mondo

La Roma prende tempo e riflette sul caso Zaniolo

La Roma ha deciso di prendersi del tempo in più per esporsi pubblicamente sull’argomento: «Vogliamo prenderci un paio di giorni prima di parlare pubblicamente - ha dichiarato Tiago Pinto - La prossima settimana parlerò su tutto». Anche riguardo al mercato, condizionato dalla permanenza proprio di Zaniolo. Nessun commento anche da parte di Mourinho sulla lettera del ventitreenne. Dopo la partita il tecnico ha glissato sull’argomento: «Non voglio parlare della lettera. La proprietà è stata chiara». . Il tecnico ha preferito concentrarsi sulla partita: «Paghiamo un primo tempo orribile di un livello basso, nella ripresa c’è stato un errore fuori dal contesto che fa 2-0. Loro si sono difesi con tanta gente e noi abbiamo avuto poca fortuna. Ho imparato negli anni a non piangere per le sconfi tte ma a guardare le prossime. La squadra fa fatica a fare tante partite e a ruotare, ma il nostro primo tempo merita che noi paghiamo tutta la partita. Abbiamo pagato i nostri errori oggi, non voglio responsabilizzare i giocatori, abbiamo sbagliato tutti».

Gli scenari possibili sul futuro di Zaniolo alla Roma

Nei prossimi giorni quindi la Roma comunicherà le sue intenzioni sul giocatore. Difficilmente ci sarà un’apertura immediata sul reintegro in rosa del calciatore, che nei prossimi giorni si allenerà individualmente. Il vertice inevitabile tra dirigenti e allenatore porterà a una decisione sul futuro di Zaniolo, per decidere se tendergli la mano nelle prossime settimane (anche in base alle necessità tecniche) oppure continuare sulla linea dura dettata da Friedkin.

Venditti: "Roma una squadra senza testa"
Guarda il video
Venditti: "Roma una squadra senza testa"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti