Sampdoria, Ranieri: "Tutto surreale, ma siamo professionisti: avanti finchè si può"

Il tecnico blucerchiato: "Non era facile venirne a capo contro una squadra che pressa come il Verona. Quagliarella? Si allena bene ed ha ritrovato la vena relizzativa"

© LAPRESSE

GENOVA - "Non era facile venirne a capo, contro una squadra che ti pressa alto". Questo il commento del tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri dopo la bella e importante vittoria in rimonta ottenuta contro il Verona, ai microfoni di Sky Sport. "Porte chiuse? Oggi non c'erano tifosi e avete sentito tutto quello che dico normalmente (ride, ndc), ma è stata una partita surreale: noi siamo professionisti e andiamo avanti finchè si può". La Samp segna spesso nel finale: "Il gol è il bello del gioco del calcio e c'è bisogno di chi la mette dentro: Quagliarella sta ritrovando la vena realizzativa, si allena bene ed è determinato. Tenere la squadra sotto intensità non è facile, il gol ci ha fatto entrare in partita. Continuare a giocare? La penso anche io come Klopp, sono un allenatore e sono altri a dover decidere: chi lo fa, però, deve nel bene della cittadinanza e con chiarezza" ha chiosato Ranieri.

Commenti