Serie A Sassuolo, Consigli: «Il Genoa è alla nostra portata»
© Getty Images
Sassuolo
0

Serie A Sassuolo, Consigli: «Il Genoa è alla nostra portata»

Il portiere: «Vincere a Marassi consoliderebbe le nostre certezze, ma dobbiamo imporre il nostro gioco per arrivare ai tre punti»

SASSUOLO (MO) - "Vincere a Marassi vorrebbe dire consolidare la nostra posizione in classifica, il Genoa è alla nostra portata". Questo il pensiero di Andrea Consigli, portiere del Sassuolo, intervenuto in conferenza stampa. "Porta inviolata da due partite? Siamo una squadra che anche nel girone d'andata ha fatto parecchie partite senza prendere gol - spiega l'estremo difensore -, il problema è che a volte ne abbiamo presi troppi. Siamo una squadra giovane che se è concentrata concede poco, però può succedere che in alcuni momenti siamo andati in difficoltà, come nelle ultime due partite dello scorso anno con Roma e Atalanta, questo può avere annebbiato i giudizi. Tolte queste due, per me, il rimpianto non è per i gol subiti, ma quello di non aver vinto con Lazio, Bologna, Fiorentina e Udinese, dove meritavamo di vincere e invece abbiamo pareggiato. Bisogna ripartire da queste con determinazione. Genoa senza Piatek? È una squadra che storicamente a gennaio cambia molto, hanno preso Pezzella, Sanabria, Radovanic e Sturaro, si sono rinforzati. Sarà una bella partita con un bello stadio e ambiente, dobbiamo fare quello che facciamo di solito: cercare di imporre il nostro gioco per arrivare ai tre punti. Possiamo metterli in difficoltà e speriamo che sarà la partita della svolta, anche a livello di consapevolezza". 

MERCATO - "Che voto do al mercato del Sassuolo? Non abbiamo preso nessuno ed è andato via solo Boateng, ma io ho molta fiducia nei miei compagni: abbiamo giocato quasi tutti e chi è entrato ha sempre fatto bene. Se la società troverà innesti che possano spostare qualcosa ben venga. Dobbiamo rimanere aggrappati al treno davanti, abbiamo le qualità per continuare a fare bene. Credo che abbiamo dei valori ancora inespressi. Peluso? Federico ha 35 anni, ha vinto con la Juve, sarebbe riduttivo parlare per lui sul discorso mercato. Mi auguro che rimanga, è forte e lo conosco da tanto, per noi è un valore aggiunto. Boateng? Gran giocatore, ma non mi sembra che il Sassuolo girasse intorno a lui. Sicuramente manca il suo carisma e la sua personalità, ma credo manchi più Piatek al Genoa che Prince a noi".

Vedi tutte le news di Sassuolo

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta