Sassuolo, Squinzi scompare a 76 anni
© LaPresse
Sassuolo
0

Sassuolo, Squinzi scompare a 76 anni

Ex presidente di Confindustria ed amministratore unico della Mapei, l'imprenditore tifosissimo del Milan era a capo dei neroverdi dal 2002, portandoli dalla C-2 alla storica partecipazione in Europa League

MILANO - Si è spento all'età di 76 anni, dopo una lunga malattia, Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo, amministratore unico della Mapei ed ex presidente di Confindustria dal 2012 al 2016, oltre che di Federchimica e vice-presidente di Assolombarda. Nato a Cisano Bergamasco il 18 maggio 1943, si era laureato in chimica industriale nel 1969, prestando poi, l'anno successivo, la propria attività lavorativa nell'azienda di famiglia (fondata col papà Rodolfo), attiva nella produzione di collanti per pavimentazioni leggere, in pieno boom grazie all'invenzione della colla P22 (pre-confezionata e pronta all'uso) che rivoluzionò il settore. Squinzi è deceduto nel tardo pomeriggio all'ospedale San Raffaele dove era ricoverato da un paio di settimane a causa del peggioramento del male che lo aveva colpito da tempo. Lascia la moglie Adriana Spazzoli e i figli Marco e Veronica, da tempo già impegnati nella Mapei.

Sassuolo in lutto, è morto Squinzi

Squinzi, tifosissimo del Milan. Col Sassuolo, dalla C-2 all'Europa League

Grande appassionato di ciclismo (papà Rodolfo fu un corridore professionista per qualche anno), sponsorizzando per dieci anni la Mapei-Quick Step, è stato il calcio (e il Milan) il "grande amore" della sua vita. Nel 2002, divenne proprietario del Sassuolo, la squadra della città dove ha sede il cuore produttivo della sua azienda, all'epoca militante nella scomparsa Serie C-2, ottenendo la promozione in C-1 nel 2005-2006, in nel 2007-08 (annata in cui mise in bacheca anche la Supercoppa di C), in nel 2012-2013, fino alla storica qualificazione in Europa League del 2015-2016 (dopo il sesto posto nella massima divisione italiana). La proprietà di Squinzi non si è distinta soltanto per una dimensione di investimenti importante per una squadra provinciale, ma anche per una gestione sportiva e imprenditoriale molto oculata. Dalle maglie neroverdi sono passati, in questi anni, tecnici e giocatori che si sono poi affermati in contesti maggiori, ma il Sassuolo è anche una delle poche squadre del campionato ad avere uno stadio di proprietà, quello di Reggio Emilia, sul modello delle squadre inglesi, già attuato dalla Juventus.

Squinzi, Sassuolo proclama il lutto cittadino. Cordoglio di Roma e Napoli

Il Comune di Sassuolo proclamerà una giornata di lutto cittadino in concomitanza con il funerale di Giorgio Squinzi. Lo ha annunciato lo stesso Comune. "Sassuolo - ha scritto in un breve messaggio sulle sue pagine - perde un amico, un sostenitore, un grande uomo prima ancora che un grande imprenditore". La Roma "si unisce al dolore di tutto il Sassuolo per la scomparsa di Giorgio Squinzi". Con questo tweet il club giallorosso si unisce al cordoglio, seguito da quello di De Laurentiis, patron del Napoli: "Il Presidente Aurelio De Laurentiis e tutta la SSC Napoli si uniscono al dolore della famiglia Squinzi per la scomparsa del caro Giorgio". "Mi sei stato vicino in uno dei momenti più bui della mia vita, per questo ti sarò per sempre grato. Per me sei stato come un padre e ti sarò per sempre riconoscente, resterai sempre nel mio cuore. GRAZIE Presidente", è il commento di Francesco Acerbi, difensore della Lazio, con un passato da calciatore del Sassuolo, sul medesimo social network. Proprio mentre militava nella società neroverde gli venne diagnosticato un tumore, dal quale è guarito, ricevendo il sostegno della società e in particolare del patron Squinzi.

Squinzi, il cordoglio di Inter e Milan 

"L'Internazionale Milano esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Giorgio Squinzi, proprietario dell'US Sassuolo Calcio". Questo il messaggio di cordoglio del club nerazzurro. Il presidente Steven Zhang, il vice-presidente Javier Zanetti, i CEO Alessandro Antonello e Giuseppe Marotta, unitamente ad Antonio Conte e a tutto lo staff "si uniscono al dolore dei familiari nel ricordo di Squinzi e del suo impegno nel mondo dello sport e in particolare nel calcio". "Giorgio Squinzi, un grande uomo d'industria e sport, un dirigente illuminato e appassionato, da ricordare e onorare. Il cordoglio di tutto il Milan è commosso e rispettoso nei confronti del presidente del Sassuolo. Sentite e sincere condoglianze rossonere alla sua famiglia". Lo ha scritto invece il Milan su Twitter.

Torino e Bologna si stringono nel dolore per la morte di Squinzi

"Il presidente Urbano Cairo, insieme a tutto il Torino FC, si stringe commosso intorno alla famiglia Squinzi, alla Mapei ed al Sassuolo Calcio per la scomparsa del Cavalier Giorgio, grande imprenditore e grande uomo di sport". Lo ha scritto il club granata su Twitter, seguito dal Bologna ("Il Bologna Fc 1909 esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Giorgio Squinzi, grande imprenditore e uomo di sport. Alla sua famiglia e all'U.S. Sassuolo le nostre più sentite condoglianze") e dalla Lega Calcio ("Il presidente Gaetano Miccichè, anche a nome dell'Amministratore Delegato Luigi De Siervo e di tutte le società della Lega Serie A - fa sapere in una nota -, esprime le più sentite condoglianze ai famigliari e a tutto il Sassuolo Calcio per la scomparsa di Giorgio Squinzi, patron del club neroverde che grazie a lui ha saputo affermarsi in Serie A rappresentando al meglio i valori dello sport").

Tutte le notizie di Sassuolo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 3 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 0 - 2
Genoa - Crotone 4 - 1
Sassuolo - Cagliari 1 - 1
Juve - Sampdoria 3 - 0
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 2 - 0
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45