Spal, Colombarini:
© Getty Images
Spal
0

Spal, Colombarini: "Petagna per noi è indispensabile"

Il numero uno estense: "Cessione di Lazzari operazione necessaria per rimanere in vita. Genoa? Spero di vedere aggressività e voglia di vincere"

FERRARA - Il patron della Spal Simone Colombarini ha commentato lo stato di forma dei suoi, a margine della presentazione della nuova partnership con VB Impianti, nuovo main sponsor per le prossime otto gare: “La Spal è viva, la società è viva. Ci crediamo e faremo di tutto per raggiungere la salvezza in questa categoria e per poterci poi rafforzare dal punto di vista societario. Anche se bisogna stare attenti a non fare il passo più lungo della gamba, cercando di raggiungere il nostro obiettivo con un occhio ai bilanci”. Già, il bilancio: “La stagione 2019-20 è stata la prima con una plusvalenza importante, soprattutto in seguito alle cessioni di Lazzari e a quelle di altri giocatori, utili per raggiungere il pareggio di bilancio. Sono operazioni necessarie per rimanere in vita. Per continuare a mantenere un monte ingaggi come il nostro, che riteniamo adatto alla categoria, bisogna investire. Se oggi abbiamo una squadra interamente di proprietà è dovuto agli investimenti fatti in questi anni e a quelli che faremo”.

Colombarini affronta poi la questione stadio: "Il perito ha chiesto ulteriori 60 giorni di proroga per la perizia. Aspettiamo ancora per vedere di cosa si parla, ma siamo piuttosto tranquilli, visto che ci è stata confermata l’agibilità. Magari si andrà più nel dettaglio per capire quali interventi e quali migliorie fare per il futuro, chiarendo anche eventuali responsabilità di aziende che hanno partecipato ai lavori”. I biancazzurri affronteranno il Genoa, anch'esso in crisi di risultati, al rientro dalla sosta: “Le partite sono tutte importanti, a maggior ragione se si gioca contro una squadra che lotta per la salvezza. Veniamo da un periodo amaro di punti e da prestazioni altalenanti. Lunedì sera recupereremo qualche giocatore che ci è mancato e spero di vedere nella Spal aggressività, voglia di vincere e portare a casa il risultato”. Sulla possibilità che Petagna resti, Colombarini risponde: “Si leggono sono solo voci e indiscrezioni: ad oggi non c’è nulla di veramente concreto, non si è parlato di niente. Il nostro obiettivo è quello di arrivare a fine campionato con la squadra più competitiva possibile e credo che Andrea sia uno di quei giocatori indispensabili per poter realizzare tutto ciò”.

Spal, Floccari: "Vietato deprimersi"

Tutte le notizie di Spal

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti