Spezia, stangata dalla Fifa: mercato bloccato due anni. Il motivo

La Commissione Disciplinare ha sanzionato il club per infrazioni relative al trasferimento internazionale e all'acquisto di calciatori di età inferiore ai 18 anni. La nuova dirigenza ha annunciato il ricorso
Spezia, stangata dalla Fifa: mercato bloccato due anni. Il motivo© Getty Images
Tagsspezia

La Commissione Disciplinare della FIFA ha sanzionato lo Spezia per infrazioni relative al trasferimento internazionale e al tesseramento di calciatori di età inferiore ai 18 anni. Lo stesso organismo ha disposto come sanzione, lo stop al mercato per due anni alla società ligure, che quindi non potrà registrare alcun nuovo giocatore per le prossime quattro sessioni.

Stop al mercato, il comunicato ufficiale della Fifa

Questo il comunicato ufficiale: " A seguito di un’indagine portata avanti dal Dipartimento di Esecuzione Regolamentare della FIFA, la Commissione Disciplinare del massimo organismo calcistico ha rilevato che il club spezzino ha violato l’art. 19 del Regolamento FIFA sullo status e sul trasferimento dei giocatori (RSTP) avendo portato in Italia parecchi calciatori nigeriani minorenni usando un sistema finalizzato ad aggirare il suddetto articolo del RSTP oltre alle norme nazionali sull’immigrazione. Tenendo conto dell’ammissione di responsabilità dello Spezia Calcio per le sue gravi violazioni normative, la Commissione Disciplinare della FIFA ha imposto un blocco del mercato, a livello nazionale e internazionale, per quattro sessioni insieme a una multa da CHF 500.000 – continua la FIFA -. Lo Spezia Calcio, quindi, non potrà registrare nuovi giocatori per i successivi quattro periodi di registrazione di mercato stabiliti dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio. La Commissione Disciplinare della FIFA ha imposto anche un blocco del mercato, a livello nazionale e internazionale, per quattro periodi di registrazione e una multa da CHF 4.000 contro la USD Lavagnese 1919 e la Valdivara 5 Terre, dal momento che questi due club hanno svolto un ruolo attivo nel suddetto sistema. La protezione dei minori è un obiettivo fondamentale del quadro normativo che regolamenta il sistema di trasferimento dei calciatori e l’efficace applicazione di queste norme è essenziale per garantire la tutela del benessere dei minori in ogni occasione. Le tre società calcistiche sono state informate oggi della decisione della Commissione Disciplinare della FIFA".

Spezia, la dura reazione della nuova proprietà: "Faremo appello"

La risposta della nuova proprietà americana non si è fatta attendere. Il neo-proprietario dello Spezia, il finanziare americano Robert Platek, ha rilasciato una dichiarazione molto dura: "Il Club è sorpreso ed estremamente deluso da questa sentenza. Le presunte irregolarità imputate sono avvenute nel periodo compreso tra il 2013 e il 2018, quindi sotto la precedente amministrazione del club, per 13 anni di proprietà del magnate Gabriele Volpi. Lo Spezia annuncia l'intenzione di fare appello e precisa che la sanzione non influirà sull'attuale finestra di mercato estivo, quindi il club è libero di operare senza restrizioni".


 

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti