Torino, Mazzarri:
© Getty Images
Torino
0

Torino, Mazzarri: "Sconfitta immeritata, una gara che sembrava già scritta"

Il tecnico granata: "Noi però siamo autolesionisti. L'espulsione ha condizionato tutto, ma eravamo meritatamente in vantaggio. La prestazione c'è stata, ma sono stati commessi troppi errori individuali"

PARMA - "Ci facciamo del male da soli, al di là dell'espulsione che ha condizionato tutto". E' amara l'analisi di Walter Mazzarri dopo la sconfitta subita in casa del Parma. "Ho visto ingenuità assurde - prosegue a Sky il tecnico del Torino - ma eravamo riusciti ad andare in vantaggio meritatamente nonostante fossimo in dieci, poi il regalo sul 2-2. E' stata una partita storta, stregata, ci prendiamo questo risultato immeritato sotto tutti i punti di vista. Ad inizio gara siamo stati autolesionisti, dovevamo fare molto meglio. Eravamo venuti per metterla sul piano di gioco, ma questa sembrava una partita scritta, ci è successo di tutto, tipo sul terzo gol con Izzo che invece di rinviare cade sul pallone, eravamo stanchi e alle corde dopo l'espulsione. In dieci abbiamo sprecato una clamorosa occasione con Meite, stavamo per segnare in mischia con Izzo. Insomma, per me doveva finire in pareggio, ma è girato tutto storto. Ora andiamo avanti. Gol di Ansaldi da manuale, fossimo rimasti in undici sarebbe stata un'altra partita. Errori grossi sul primo e il secondo gol, anche da gente esperta. Quando è scritto che devi perdere perdi, ma è un peccato buttare via punti per ingenuità del genere. Per fare un gioco aggressivo servono i difensori in forma, ma abbiamo avuto sempre problemi fisici, anche Nkoulou non giocava da due mesi" ha concluso Mazzarri.

PARMA-TORINO 3-2: LA CRONACA

Tutte le notizie di Torino

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti