Spezia, Motta: "Con la Sampdoria dobbiamo giocare da squadra"

Il tecnico: "I blucerchiati sono un grande team ed hanno un grande allenatore"
Spezia, Motta: "Con la Sampdoria dobbiamo giocare da squadra"© Getty Images

LA SPEZIA - "Con le vittorie si lavora più tranquilli": alla vigilia della gara con la Sampdoria, secondo anticipo della nona giornata di Serie A, Thiago Motta ammette che dopo la rimonta con la Salernitana, per il suo Spezia è stato più facile preparare il derby ligure di venerdì sera. Ma la compiacenza del tecnico dura poco: "È il nostro lavoro e tutte le settimane le affrontiamo nello stesso modo -prosegue infatti in conferenza stampa - imparando dagli errori che abbiamo commesso. Appena è finita la partita abbiamo iniziato a pensare alla Sampdoria, partita nella quale recupereremo solo Bastoni. Non prendere gol è sempre uno dei nostri obiettivi, ma davanti abbiamo squadre che hanno la capacità di metterti in difficoltà. Dobbiamo essere bravi a non prendere gol ma anche farli. Il ritorno a Marassi? Sarò come sempre. Rispetto la Sampdoria e loro rispettano me. Dobbiamo affrontare partita dopo partita come facciamo sempre: la prossima sarà una gara difficile e bellissima da giocare, in cui potremo dimostrare il nostro valore".

Simy non basta alla Salernitana, lo Spezia vola con Strelec e Kovalenko
Guarda la gallery
Simy non basta alla Salernitana, lo Spezia vola con Strelec e Kovalenko

"Sampdoria grande squadra"

Contro i blucerchiati inizierà per lo Spezia in trittico delicato in chiave salvezza. Motta, però, vuole pensare ad una gara per volta: "La più difficile - spiega il tecnico spezzino - è la prossima. Poi sarà quella con il Genoa, poi quella con la Fiorentina. Con la Samp è la più importante, è dove possiamo avere più controllo. Vogliamo giocarla per fare una buona partita e poi per prendere il risultato". Anche se non sarà facile, nonostante gli ultimi risultati della Sampdoria: "Siamo tutti in difficoltà - afferma - io vedo i blucerchiati come una grande squadra con un grande allenatore. Domani sarà difficilissima e lo sappiamo. Sta a noi cercare di fare le cose che sappiamo fare e che abbiamo provato: giocare come squadra e difendere insieme. Noi giocheremo come sempre, con la consapevolezza che loro sono una buona squadra e vorranno fare il loro meglio. Valuteremo i momenti della partita e come gestirli. Cercheremo di affrontare una partita difficile al meglio, sfruttando le nostre qualità e riducendo la forza in attacco della Samp".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti