Torino, Juric: "Sassuolo fortissimo. Singo? Si è allenato bene, vediamo"

Il tecnico: "Contro i neroverdi servirà un squadra tosta e aggressiva. Buongiorno e Ricci? Cresciuti tantissimo, cominciano ad avere un peso specifico. Lazaro? Può fare di più"
Torino, Juric: "Sassuolo fortissimo. Singo? Si è allenato bene, vediamo"© LAPRESSE
2 min

TORINO"Il gioco c'è, lo stiamo esprimendo, la squadra deve restare positiva, umile, tosta come adesso e tutti devono andare oltre i propri limiti: allora sì che potremo disputare un buon campionato". Costretto sul divano da una polmonite in occasione delle ultime due gare con Lecce e Inter, Ivan Juric tecnico del Torino, è pronto a riprendere il posto in panchina in occasione della sfida di domani sera col Sassuolo. Il croato continua a vedere segnali di crescita nel suo Toro: "Già dall'anno scorso la squadra ha iniziato a fare passi avanti nel gioco. Nella seconda parte di campionato tante partite mi hanno soddisfatto a livello di prestazione ed estetica. Oggi la forza della squadra arriva dalle conoscenze dell'anno scorso. C'è un pò di difficoltà a fare gol - ammette Juric -. La storia dei miei giocatori è quella, abbiamo perso giocatori che sapevano fare gol sui piazzati o sugli inserimenti, per migliorare i miei giocatori devono andare oltre e fare la stagione migliore della loro vita".

Juric: "Sassuolo fortissimo, servirà essere tosti e aggressivi. Buongiorno e Ricci? Sono cresciuti tanto"

"'Si sta creando un bell'ambiente, un bel mix e giocatori come Buongiorno e Ricci cominciano ad avere un peso specifico diverso rispetto all'anno scorso. Il Sassuolo? Mi aspetto una partita difficilissima, il Sassuolo ha creato una squadra fortissima con un mercato faraonico: hanno preso tantissimi giocatori promettenti con le caratteristiche giuste. Hanno grandissima qualità nel palleggio e nelle accelerazioni, noi dovremo essere tosti, aggressivi e giocare il nostro calcio cercando di metterli in difficoltà".

Juric: "Singo? Ha lavorato bene, vediamo domani. Lazaro? Può fare di più"

“Singo ha avuto un problema che lo ha tenuto fuori, poi nelle ultime due settimane ha lavorato bene, vediamo domani. Lazaro secondo me può fare di più. Ha fatto bene, ma secondo me ha margine. Sono giocatori che giocando poco negli anni passati hanno perso qualcosa e ancora devono trovare la forma migliore, magari ti fanno alcune partite bene e poi calano. Per domani ancora devo decidere”.

Inter, ritrovato il sorriso per la trasferta a Plzen
Guarda la gallery
Inter, ritrovato il sorriso per la trasferta a Plzen


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti