Udinese, il rammarico di Gotti: "Dopo il pareggio ci è venuto il braccino"

Il tecnico friulano: "Abbiamo raccolto meno di quanto seminato nei primi 70'. Il quarto d'ora dopo l'1-1 non mi è piaciuto"
UDINESE: 71.9% di minuti giocati dagli undici più schierati (16 partite giocate)© ANSA

GENOVA - L'Udinese cade in casa della Sampdoria: ai friulani non basta De Paul, in quanto Candreva e Torregrossa ribaltano il risultato a favore dei blucerchiati. Queste le parole del tecnico bianconero Luca Gotti a Dazn: "Abbiamo raccolto meno di quanto seminato durante i primi settanta minuti. Eravamo un gol sopra e fino al calcio di rigore di Candreva abbiamo mostrato anche una certa personalità. Non avevo la sensazione che avremmo preso gol. Non mi è piaciuto il quarto d’ora dopo l'1-1, abbiamo concesso troppo spazio, fino al raddoppio doriano".

Magia di Candreva e gol all'esordio di Torregrossa: la Samp batte l'Udinese
Guarda la gallery
Magia di Candreva e gol all'esordio di Torregrossa: la Samp batte l'Udinese

Gotti prosegue: "Ho ragionato su cosa avrei potuto cambiare nel finale di partita, ma non ho trovato alternative valide, in genere non modifico gli equilibri di De Paul. Pereyra ha giocato benissimo, ha corso tanto e ha faticato". I friulani non possono permettersi cali di concentrazione: "La nostra classifica è brutta e veniamo da una partita persa all’ultimo minuto. Dopo il pareggio abbiamo avuto il braccino". Chiusura sulle necessita di mercato: "Ci servono gol. Sicuramente con il club avremo modo di discutere il futuro.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti