Udinese, Gotti: "Non ho rivisto il rigore, non voglio farmi il sangue cattivo"

ll tecnico bianconero: "Anche perchè un minuto dopo loro hanno pareggiato. Musso? Decisivo, ha fatto due gran parate"
Udinese, Gotti: "Non ho rivisto il rigore, non voglio farmi il sangue cattivo"© Getty Images

UDINE - "È stata una partita di sacrificio, in cui il collettivo si è sacrificato e non ha mai mollato". Così Luca Gotti dopo l'1-1 con l'Atalanta nel recupero della gara rinviata per maltempo. "L'epilogo del primo tempo era estremamente pericoloso: in un minuto ci sono stati due episodi in entrambe le aree di rigore. Andare all’intervallo dopo quanto successo poteva metterci in difficoltà” ha sottolineato il tecnico dell'Udinese. "Il rigore non fischiato? Non l'ho riguardato volutamente, non voglio farmi il sangue cattivo. Anche perchè il gol l'abbiamo preso un minuto dopo e la partita si è complicata. Noi troppo difensivi? Sembrava un po' la gara fatta con il Sassuolo, ma abbiamo prodotto di più e con qualità nonostante l'Atalanta ci abbia limitato. Le voci di esonero? La squadra il segnale lo dà a sé stessa e al club". La chiosa è sulla gran prestazione di Musso: "Ha fatto un paio di parate importanti, ci sono state situazioni pericolose e l’Atalanta ha gravitato un po’ troppo intorno alla nostra area di rigore. Premio la mentalità della squadra, in un periodo difficile dove arrivano pochi risultati”.

Udinese-Atalanta 1-1: Pereyra gol lampo, risponde Muriel
Guarda la gallery
Udinese-Atalanta 1-1: Pereyra gol lampo, risponde Muriel

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti