Udinese, Cioffi: "Piangersi addosso non porta punti"

Il tecnico: "Ogni volta che mettiamo piede in campo vogliamo il massimo da noi stessi e dal risultato"
Udinese, Cioffi: "Piangersi addosso non porta punti"© LAPRESSE

UDINE - "Con la Lazio la condizione fisica era una grande incognita. A mio avviso si è vista in campo grande collaborazione, senso di sacrificio e lucidità nel leggere i momenti, perché sicuramente non eravamo al 100 per 100".  Gabriele Cioffi, tecnico dell'Udinese, ha parlato a Udinese Tv in vista della gara con il Genoa:  "Cambi? Non è cambiato niente dalla partita conto l'Atalanta. È tutto in divenire, domani valuteremo la situazione e faremo le nostre scelte. Staff, giocatori e società sono uniti in un blocco compatto. Piangersi addosso non porta punti e siccome noi vogliamo punti abbiamo deciso di accettare la situazione e affrontare le gare a testa alta. Benkovic e Pablo Marì sono due giocatori di spessore, con livelli di condizione diversa, sono entrambi dei valori aggiunti. Avranno bisogno di tempi diversi ma noi non possiamo aspettare nessuno quindi loro sanno di dover essere pronti, vogliono essere pronti e sanno che la disponibilità deve essere massimale. Tutte le partite sono delicate. Non abbiamo energie per pensare a quello che è il Genoa e a quello che sarà il suo allenatore. Le energie sono focalizzate su di noi, sul blocco compatto che vogliamo essere, sulla mentalità che abbiamo creato. Ogni volta che mettiamo piede in campo vogliamo il massimo da noi stessi e dal risultato", ha concluso Cioffi.

Lazio, Immobile ti porta ai quarti di Coppa Italia: Udinese battuta 1-0
Guarda la gallery
Lazio, Immobile ti porta ai quarti di Coppa Italia: Udinese battuta 1-0

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti