Verona, Juric: "Gasperini un maestro e l'Atalanta è un top team"

Il tecnico (squalificato) in vista della gara con i nerazzurri: "Non mi sminuisce essere considerato un suo allievo, anzi"
Ivan Juric (Verona): 2023© Getty Images
TagsSerie A

VERONA - "Ripetere la vittoria dell'andata a Bergamo? Sappiamo che l'Atalanta è una squadra di altissimo livello, e all'andata secondo me sia noi che loro abbiamo giocato un po' al di sotto delle nostre possibilità. Hanno grande qualità, soprattutto in attacco, quindi per fare risultato dovremo giocare una partita perfetta". Ivan Juric, tecnico del Verona, ha presentato così in conferenza stampa il prossimo impegno del suo Verona che, domenica, ospiterà i nerazzurri al Bentegodi: "Noi da un paio di mesi a questa parte stiamo bene e abbiamo tanta fame e voglia di fare una grande prestazione. Loro ora sono usciti dalla Champions e vorranno certamente tornarci, quindi giocheranno con grande rabbia. Dovremo rispondere colpo su colpo, senza fare passi indietro: sarà una battaglia, sportivamente parlando".

Gol, emozioni e spettacolo: il Sassuolo batte il Verona 3-2
Guarda la gallery
Gol, emozioni e spettacolo: il Sassuolo batte il Verona 3-2

"La mia squalifica? Nessun problema, c'è Paro"

Juric, però, dovrà seguire la gara dalla tribuna causa squalifica: "In panchina ci sarà Paro e siamo in sintonia perfetta, quindi nessun problema. Lui è un 'secondo' fantastico. Io non lo ero, perché chiedevo troppo. Matteo in tanti aspetti è anche più avanti di me, vede cose che in alcune situazioni io non vedo, quindi penso che la sua strada debba essere questa, cioè rimanere sempre e solo al mio fianco (ride, ndr). Sui troppi gol subiti ultimamente: "Per me è cambiato tutto, rispetto al girone d'andata, ma in meglio. Nella prima parte di stagione ci ha aiutati un Silvestri fantastico, mentre ora siamo migliorati come squadra, nel suo complesso, anche in fase difensiva. Ultimamente stiamo facendo degli errori che ci sono costati alcuni punti, ma - analizzando bene le ultime gare - i nostri avversari hanno davvero avuto pochissime occasioni da gol e abbiamo anche subito pochi tiri in porta. Però, certo, dobbiamo stare più attenti ed evitare errori grossolani".

"Gasperini? Rapporto forte, è il migliore in assoluto"

Per Juric non sarà solo una sfida all'Atalanta, ma anche al suo maestro Gian Piero Gasperini: "Il rapporto con Gasperini? Io l'ho trovato da giocatore a Crotone e mi ha aperto gli occhi: grazie a lui ho visto un calcio completamente diverso, un calcio totale. Poi siamo cresciuti insieme, perché anche lui evolve sempre, alla ricerca di una crescita personale e professionale. Per me è il migliore in assoluto, perlomeno in Serie A. Il rapporto umano è forte, perché sono stato con lui da giocatore e da 'secondo'. E' una persona che mi ha dato veramente tanto. Essere definito un allievo di Gasperini non è sminuente per me. Anzi, è un vanto enorme, perché lui è un 'top' ed io so di dover ancora migliorare per arrivare al suo livello". Poi la chiosa sui prospetti della Primavera del Verona: "Seguiamo Amione, secondo me è un buonissimo acquisto per il Verona, un ragazzo a posto, che lavora tanto e sta migliorando. Secondo me ci vorrà un po' di tempo, ma potrà essere nel futuro dell'Hellas, lui come anche altri giocatori della nostra Primavera, fra cui ad esempio Cancellieri".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti