Verona, Tudor dopo il 3-2 alla Roma: "Ci abbiamo creduto sempre"

Il tecnico: "I ragazzi hanno avuto coraggio, sono stati bravissimi. E con Kalinic, Lasagna e Simeone ho l'imbarazzo della scelta"
Verona, Tudor dopo il 3-2 alla Roma: "Ci abbiamo creduto sempre"© ANSA

VERONA - "I ragazzi sono stati bravi a crederci sempre, anche in svantaggio. Io ho cercato di dare la giusta mentalità, quella che ti aiuta a soffrire in ogni momento". Parola di un Igor Tudor che non poteva sognare esordio migliore sulla panchina del Verona, dopo il 3-2 rifilato alla Roma di Jose Mourinho. "Questo è un gruppo di grande carattere - ha aggiunto a Dazn - e i giocatori sono forti, ma dobbiamo ancora migliorare tanto. Juric? Per me è un amico e qui è anche nei muri, io proverò a metterci qualcosa di mio anche se in pochi giorni non è stato facile aggiungere altre cose. Si è lavorato sull'avere coraggio e salire in tanti quando abbiamo la palla. Bessa? È un giocatore forte e oggi mi è piaciuto molto". La chiosa è sulla concorrenza in attacco tra Kalinic, Lasagna e Simeone: "Sono giocatori forti e ci sarà spazio per tutti, avrò l'imbarazzo della scelta" ha concluso Tudor.

La magia di Pellegrini non basta alla Roma: Mourinho ko 3-2 a Verona
Guarda la gallery
La magia di Pellegrini non basta alla Roma: Mourinho ko 3-2 a Verona

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti