Corriere dello Sport

Serie B

Vedi Tutte
Serie B

Serie B, Frosinone-Carpi 0-1: Letizia gela il Matusa. Marino: Mi dimetto

Serie B, Frosinone-Carpi 0-1: Letizia gela il Matusa. Marino: Mi dimetto
© LaPresse

La squadra di Castori, in 9 contro 11, centra la finale playoff al termine di una gara fuori da ogni logica

Sullo stesso argomento

 

lunedì 29 maggio 2017 22:18

FROSINONE - Il Carpi è la prima finalista dei playoff di Serie B. Contro il pronostico e contro tutti gli eventi, la squadra di Castori ha eliminato il Frosinone al Matusa nel ritorno della semifinale. E' un'impresa totale. Perché, sotto di due uomini (rosso per Struna e Gagliolo), con il tempo quasi esaurito e un rigore non concesso, Letizia si è inventato il gol partita su punizione centrando l'angolino. Mancavano cinque minuti al 90'. Lo 0-0 avrebbe concesso al Frosinone il pass per la finalissima in virtù dello 0-0 dell'andata e della migliore posizione in classifica nella regular season. E' finita 0-1. E il Frosinone giocherà anche il prossimo anno in Serie B - con ogni probabilità senza Marino, che a fine partita ha annunciato le proprie dimissioni - mentre il Carpi aspetta di conoscere chi sarà l'avversario dell'ultimo turno tra Benevento e Perugia. 

FROSINONE-CARPI 0-1: NUMERI E STATISTICHE

POCHE EMOZIONI - Gara ruvida, spigolosa, fallosa. Al minuto 8 ci prova Paganini ma Belec dice di no all'esterno. La risposta degli ospiti arriva al 16', quando Jelenic tenta di sorprendere Bardi con un tiro a giro dalla distanza che si perde sul fondo. La paura vince. Succede poco o nulla se si escludono i tentativo di Di Gaudio e di Dionisi che non cambiano il punteggio sul tabellone. Prima del riposo il Carpi resta in dieci uomini come nel match d'andata: il doppio giallo sventolato a Struna arriva nell'arco di pochi minuti (il secondo per un tocco leggero con il gomito alto). Nella ripresa è il Frosinone a fare la partita (Soddimo chiede invano un rigore per una trattenuta in area), ma il primo grande pericolo arriva con un diagonale velenoso Mbakogu che sbatte contro il palo esterno. Il Carpi abbassa il baricentro e punta sulle ripartenze, i canarini tengono palla e si affidano a Dionisi che prima sfiora il bersaglio grosso e poi centra in pieno le braccia di Belec.

FINALE INTENSO - Altre proteste al minuto 33: Di Gaudio, lanciato verso la porta, viene atterrato in area da una spinta da dietro da Fiamozzi. L'arbitro lascia correre e scoppia la protesta. Castori è una furia, scoppia anche un principio di rissa a metà campo. A nove minuti dalla fine anche Gagliolo finisce sotto la doccia in anticipo per doppia ammonizione. Ancora proteste, Mbakogu va via e viene sostituito, nervi sempre più tesi per un Carpi che è in nove uomini contro undici. Sembra finita ma non è così. Perché al 40' Letizia capitalizza una punizione da 30 metri, 0-1. Matusa ammutolito. Nel finale è assedio alla porta di Belec che però regge eliminando così a sorpresa il Frosinone, la squadra favorita per il salto di categoria.   

Articoli correlati

Commenti