Serie B, Benevento-Verona 0-1: Matos rilancia Grosso
© LAPRESSE
Serie B
0

Serie B, Benevento-Verona 0-1: Matos rilancia Grosso

Coda sbaglia un rigore provando il cucchiaio: Silvestri para. Entrambe le squadre in dieci, espulsi Costa e Balkovec

BENEVENTO - Il Verona supera 1-0 il Benevento e ritrova una vittoria esterna che mancava da settembre. Succede tutto nella ripresa: Matos firma il vantaggio al 51' con un colpo di testa facendo infuriare i giallorossi (la posizione dell'attaccante era di fuorigioco) che poi restano in dieci per l'espulsione di Costa, ma hanno l'occasione ghiotta di pareggiare con Coda, che sbaglia un calcio di rigore facendosi clamorosamente parare il cucchiaio da Silvestri. All'85' rimane in dieci anche il Verona dopo il rosso a Balkovec. Con questa vittoria i ragazzi di Grosso si rilanciano a quota 22 in classifica, superando proprio il Benevento che rimane fermo a 21 punti.

BENEVENTO-VERONA 0-1: NUMERI E STATISTICHE

LA PARTITA - L'inizio di gara sorride agli ospiti, che tengono il pallino del gioco praticamente dal calcio d'inizio, con i giallorossi che rimangono guardinghi. Il primo brivido corre sulla schiena dei tifosi della strega quando, al 6', Di Carmine scocca un tiro da fuori: Montipò fa buona guardia. Il Benevento, 3' più tardi, non sfrutta una punizione in fase offensiva, con la palla in area che sfugge a tutte le maglie giallorosse. Il ritmo si abbassa, ma gli scaligeri proseguono nel possesso palla fino al 16', con Zaccagni che si incunea in area e prova la conclusione, respinta però dalla difesa campana. Al 20' la prima vera occasione per i giallorossi: Tello prova la botta dal limite dell'area, la palla sibila fuori di poco. 2' dopo Di Carmine spreca, non riuscendo a mettere in rete un bel cross tagliato di Matos. La partita ora è accesa e le squadre rispondono agli attacchi colpo su colpo. Al 25' il diagonale mancino di Coda, dopo la sponda di Asencio, esce di poco a lato della porta gialloblù. Al 29' si fa male Di Chiara, dentro Gyamfi. Bandinelli, al 33', scarica un destro potente su cui Silvestri è superlativo a mettere in angolo. La prima frazione si chiude reti a inviolate.

MATOS SBLOCCA - Il secondo tempo comincia subito con il piede degli ospiti puntato sull'acceleratore. Lee, dopo una grande azione personale, coglie il palo con un destro dal limite dell'area. Al 49' l'episodio che spacca la partita. Il Benevento rimane in dieci uomini dopo l'espulsione per doppia ammonizione di Costa e 3' più tardi il Verona va in vantaggio: Montipò respinge la conclusione di Balkovec, Di Carmine prova a ribadire in rete, ancora strepitoso il numero 12 giallorosso, ma la palla rimane in area dove Matos è lesto ad insaccare di testa, 0-1. La posizione dell'attaccante era chiaramente di fuorigioco, ma arbitro e assistente non se ne accorgono e non hanno il Var a disposizione che può correggere la loro svista.

CUCCHIAIO DI CODA - La partita sembra indirizzata verso i gialloblù, ma Lee commette fallo di mano in area sulla punizione di Bonaiuto: per l'arbitro è rigore. Sul dischetto si presenta Coda che sbaglia clamorosamente: il numero 9 del Benevento tenta il cucchiaio, Silvestri blocca il pallone agevolmente. Al 60' Verona vicinissimo al raddoppio, ma Montipò dice di no al tiro di Crescenzi a botta sicura. Improta ci prova di testa, la sua deviazione aerea finisce a lato di poco. Subito dopo Matos viene stoppato dal solito Montipò. Al 75' deviazione decisiva di Marrone sulla conclusione di Tello

PARITÀ NUMERICA - All'85' l'arbitro pareggia il conto delle espulsioni, dopo il cartellino rosso a Balkovec. Anche il Verona rimane in dieci uomini. Il finale di partita si gioca sul filo dei nervi, con il Benevento che attacca ma senza costruire palle gol reali. I gialloblù si limitano a gestire fino al fischio finale, riuscendo a conquistare una vittoria fondamentale per le ambizioni di promozione della squadra di Grosso.

Vedi tutte le news di Serie B

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina