Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B, poker del Palermo al Carpi. Il Venezia rimonta la Cremonese
© Getty Images
Serie B
0

Serie B, poker del Palermo al Carpi. Il Venezia rimonta la Cremonese

Al Barbera la compagine rosanero piega 4-1 gli emiliani grazie alla doppietta di Nestorovski e le reti di Falletti e Puscas. Al Penzo, invece, lagunari e grigiorossi non si fanno male

ROMA - Nella domenica di Serie B vittoria importante per il Palermo che piega 4-1 al Barbera il Carpi. Finisce 1-1, invece, la sfida salvezza del Penzo Venezia-Cremonese.

FALLETTI NESTOROVSKI SHOW - Allo stadio Renzo Barbera gli uomini di Stellone al primo affondo trovano il gol del vantaggio. È il 10' quando Nestorovski di testa manda in porta Falletti che a tu per tu con Piscitelli non sbaglia e firma l'1-0. La reazione del Carpi non c'è ed il Palermo al secondo affondo trova il raddoppio dopo soli tre minuti. Rolando si fa rubare palla a metà campo da Falletti che si invola. Arrivato al limite dell'area l'uruguaiano ricambia l'assist a Nestorovski che dribbla Kresic e di destro firma il suo ottavo centro stagionale. Non succede più nulla di rilevante nel primo tempo con il Palermo che si limita ad amministrare.

Dopo 39 secondi dall'inizio della ripresa il Carpi accorcia le distanze approfittando di una dormita collettiva dell'undici rosanero. Mustacchio, servito bene da Piscitella, è completamente solo in area quando di sinistro firma il 2-1.Il gol spaventa i padroni di casa che lasciano il pallino del gioco agli ospiti bravi a tener viva la partita. Al 58' gli uomini di Castori hanno la palla del possibile 2-2 con Mustacchio che mette un buon pallone al centro dove ci arriva Jelenic che viene murato da Brignoli in uscita disperata. Passano due minuti e Jelenic è ancora protagonista, questa volta però la sua conclusione viene fermata da Rajkovic.

Nel momento migliore del Carpi arriva l'espulsione di Pasciuti che taglia praticamente le gambe agli ospiti. Al 73' il neoentrato Haas ha sul destro la palla per chiudere il match ma da buona posizione non riesce ad inquadrare la porta. All'82' Kresic lascia i suoi in 9 ed il Palermo ne approfitta con Puscas che chiude la sfida mettendo la firma sul 3-1. Allo scadere Nestorovski sigla il definitivo 4-1. Con la vittoria odierna gli uomini di Stellone volano a quota 49 punti, a -1 dal Brescia capolista, a +3 dal Verona che insegue. Il Carpi, invece, resta ultimo con 22 punti. 

Palermo-Carpi: tabellino e statistiche

CITRO SALVA COSMI - Nella prima frazione non succede praticamente nulla fino alla mezz'ora quando la Cremonese sblocca il match. Sugli sviluppi di un calcio piazzato Del Fabro, alla seconda presenza con i grigiorossi, di testa insacca alle spalle dell'incolpevole Vicario. Il Venezia non si scompone creandosi subito l'occasione per pareggiare i conti. Cross dalla sinistra di Pinato all'apparenza innocuo, pasticcio tra Terranova e Claiton che favorisce Citro, il trequartista di Cosmi appoggia a Vrioni che, ad Agazzi battuto, non riesce incredibilmente ad inquadrare lo specchio della porta. Passano due minuti ed è ancora Pinato a seminare il panico sulla sinistra, il suo cross viene intercettato da Terranova che rischia l'autogol della domenica ma la traversa lo grazia. Al termine della prima frazione il Venezia trova il meritato pari grazie al rigore fischiato ai lagunari per fallo di Renzetti su Lombardi. Dagli undici metri si presenta Citro che sigla l'1-1.

Nella ripresa sono gli ospiti a rendersi pericolosi al 60' con Piccolo che impensierisce Vicario. La partita si gioca sui calci da fermo. Al 64' su schema d'angolo dei padroni di casa con Modolo che libera Vrioni al tiro ma il centravanti albanese cicca la conclusione. Non succede più nulla fino al 90' con le due squadre che decidono di non farsi male. Con questo pareggio la squadra di Cosmi sale a quota 28, a -2 dal Livorno quattordicesimo, mentre la Cremonese va a 31 punti. 

Venezia-Cremonese: tabellino e statistiche

Vedi tutte le news di Serie B

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina