Finale playoff, Diaw stende il Verona: 2-0 e primo round al Cittadella
© Getty Images
Serie B
0

Finale playoff, Diaw stende il Verona: 2-0 e primo round al Cittadella

L'andata del "Piercesare Tombolato" la decide una doppietta dell'attaccante con un gol per tempo, poi Paleari para tutto e fissa il risultato. Al ritorno ad Aglietti servirà una vittoria con almeno due gol di scarto, Venturato sogna una clamorosa promozione in Serie A

CITTADELLA (PD) - Il Cittadella supera 2-0 il Verona nell'andata della finale playoff e vede la Serie A. I padroni di casa si portano avanti subito, già al 6', grazie ad un avvio sfolgorante e al colpo di testa chirurgico di Diaw. Il Verona emerge nella seconda parte del primo tempo, con Laribi che coglie un clamoroso palo. Nella ripresa, proprio nel momento migliore dei ragazzi di Aglietti, il Cittadella raddoppia ancora con Diaw dal limite. Nel finale doppio miracolo di Paleari che tiene inviolata la porta della squadra di Venturato. La sconfitta del Verona annulla la possibilità di sfruttare due risultati su tre in virtù del miglior piazzamento in classifica dei gialloblù. Nel ritorno del "Bentegodi" Pazzini e co. dovranno vincere con due gol di scarto. 

CITTADELLA-VERONA 2-0: NUMERI E STATISTICHE

Sblocca Diaw

Venturato e Aglietti confermano le scelte di modulo: 4-3-1-2 per il Cittadella con la coppia Moncini-Diaw in avanti, 4-3-3 per il Verona con Di Carmine, ancora preferito a Pazzini. Il primo squillo arriva al 2' con Rizzo, che tenta la conclusione dal vertice sinistro dell'area non trovando la porta difesa da Silvestri. I padroni di casa continuano a premere e Diaw, due volte, mette in apprensione la retroguardia del Verona, prima di trovare il varco giusto al 6'. Sull'ennesimo calcio d'angolo (ben cinque in soli sei minuti) la palla arriva a Rizzo che crossa in mezz: Diaw, di testa, spedisce la palla all'angolino basso, firmando l'1-0 del Cittadella. Un minuto dopo ci prova Moncini dalla distanza: Silvestri si distende mettendo in corner, poi ci prova ancora Rizzo con un tiro-cross pericolosissimo che sibila di poco a lato. Al 9' i gialloblù recriminano per un tocco di braccio in area di Adorni, ma dal VAR nessuna chiamata. Laribi, subito dopo, accende il Verona con un destro terrificante dalla trequarti: la palla, a Paleari battutto, termina sul palo. Gli scaligeri salgono di tono dopo un avvio disastroso e creano un altro grattacapo alla difesa del Cittadella. Matos cambia gioco verso il limite sinistro dell'area dove c'è Vitale, che prova a rimettere al centro di testa: Paleari smanaccia a fatica. Al 29' l'occasionissima capita sui piedi di Laribi, con Parodi che salva sulla linea. Tutto fermo, però, per il fuorigioco dello stesso esterno gialloblù. Gli ospiti continuano a premere, producendo solo un tiro dalla distanza con Faraoni, che non trova la porta. I ritmi calano dopo una prima mezz'ora vissuta a tutto gas e Giua, dopo 1' di recupero, manda tutti al riposo con il Cittadella avanti.

Ancora Diaw

Si ritorna in campo senza nessun cambio ed è sempre il Cittadella a rendersi pericoloso. Siamo al 50' quando i padroni di casa, con un grande schema su calcio di punizione dai 30 metri, mettono Pasa solo davanti al portiere, ma defilato: il numero 20 calcia a lato. Tra il 55' e e il 62' Paleari è decisivo, murando due conclusioni quasi a botta sicura di Colombatto prima, e Di Carmine poi, tenendo inviolata la sua porta. Aglietti cerca di smuovere le acque inserendo Lee e Pazzini, e il sudcoreano va vicinissimo al gol del pari, al 79', ma trova ancora la pronta risposta di Paleari. 1' dopo arriva il raddoppio del Cittadella. Ancora Diaw che, raccogliendo una respinta sull'inserimento di Moncini, dal limite insacca il gol del 2-0 che vale la personale doppietta. All'83' clamoroso doppio intervento di Paleari: prima tocca il tanto che basta per mandare sulla traversa la gran girata di Pazzini, poi apre le ali e mura Matos sulla ribattuta. Al 92' Vitale sbaglia un retropassaggio, Moncini intercetta e ci prova dal limite: Silvestri dice di no. Dopo 4' recupero l'arbitro fischia la fine, festeggia il Cittadella: ai ragazzi di Venturato basterà perdere con un gol di scarto per agguantare una clamorosa promozione in Serie A.

Tutte le notizie di Serie B

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina