Serie B
0

Strizzolo abbatte il Cosenza: il Pordenone vince 2-1. Cremonese-Perugia 2-1

Doppietta per l'atttaccante e ramarri di nuovo al secondo posto. Baroni si allontana dalla zona playout con le reti di Claiton e Piccolo

Strizzolo abbatte il Cosenza: il Pordenone vince 2-1. Cremonese-Perugia 2-1
© LAPRESSE

ROMA - In Serie B sono andate in scena due sfide alle 15.00. Il Pordenone esce con i tre punti dal San Vito contro il Cosenza, mentre la Cremonese piega il Perugia in un match apertissimo.

Strizzolo mattatore, silani sconfitti

Il Pordenone parte timidamente, mentre il Cosenza sfiora la traversa con una bella girata di Carretta su cross di D'Orazio. I friulani si svegliano quando Zammarini inserendosi in area sfiora il gol: solo Capela riesce al salvare, bloccando il tiro sulla linea. Con Pobega prima (sinistro violentissimo, a lato) e ancora Zammarini, i ramarri prendono le misure per il gol che arriva poco dopo la mezz'ora: Strizzolo, servito ottimamente dal lancio di Burrai dalla trequarti, supera Bittante di testa, 1-0. Il Crotone reagisce con un destro troppo soft di Carretta e una rovesciata di Riviere, che Di Gregorio intercetta. A 4' dall'intervallo, ecco il raddoppio friulano, sempre con Strizzolo in spaccata su cross di Candellone. Inizia la ripresa e Riviere si mangia un gol già fatto a porta vuota: parte Machach, che si fa tutto il campo e prova il destro a giro. Respinge in maniera difettosa Di Gregorio, ma sul tap-in l'attaccante cosentino riesce a colpire la traversa. Il guizzo rossoblù arriva a un quarto d'ora dalla fine con Lazaar, eccezionale da oltre 30 metri a bucare il portiere neroverde. Nel finale espulso Camporese per doppia ammonizione, ma la banda Tesser esce vittoriosa.

La Cremo non molla mai

Tempo 13 minuti e Claiton porta avanti i lombardi: il difensore, su cui vi era il dubbio che fosse in fuorigioco, è freddo in area di rigore. Gli umbri, inferociti, spingono con Falzerano (Agazzi si supera parando di piede) e con Capone, che sfiora il palo. La Cremonese insiste nonostante il vantaggio, facendosi vedere dalle parti di Vicario con Migliore, che timbra la traversa. Tempo due, minuti, al 26', il portiere dei grifoni evita il raddoppio salvando in pochi secondi su Gustafson e Ceravolo da pochi passi. L'ultima emozione del primo tempo è un tiro al volo di Nicolussi Caviglia che sfiora l'incrocio dei pali. E' proprio il ragazzo di proprietà della Juventus l'autore della prima grossa occasione della ripresa, ma non riesce a sfruttare al meglio la ribattuta in area piccola. Nella Cremonese il più indiavolato è Ceravolo, che tenta un tacco da campione e all'ora di gioco fa tremare il palo di testa. Al minuto 66 si torna in parità: Palombi perde palla, Iemmello si fionda sulla sfera e infila all'angolino con un diagonale preciso. Baroni e Oddo iniziano ricorrere ai cambi: il primo manda in campo Ciofani per un esausto Ceravolo, il secondo Nzita per Di Chiara. Ci pensa Piccolo a riportare la Cremo in vantaggio al 77': Migliore scodella in area e il trequartista inzucca nel modo migliore. A nulla vale l'assalto finalte degli umbir: vincono i grigiorossi.

Tutte le notizie di Serie B

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

 

 

 

SERIE B - 39° GIORNATA
MARTEDÌ 04 AGOSTO 2020
Chievo - Empoli 1 - 1
MERCOLEDÌ 05 AGOSTO 2020
Cittadella - Frosinone 2 - 3
LUNEDÌ 10 AGOSTO 2020
Pescara - Perugia 21:00

In edicola

Prima pagina