Serie B
0

Il Cosenza è ancora vivo: 2-1 al Perugia, zona playout a tre punti

I rossoblù vanno in vantaggio nel primo tempo con Bruccini, Baez raddoppia con un gol da campione. Agli umbri non basta la rete del subentrato Falcinelli: Cosmi non può ancora dirsi sicuro della salvezza

Il Cosenza è ancora vivo: 2-1 al Perugia, zona playout a tre punti
© LAPRESSE

COSENZA - Quella che il tecnico del Perugia Serse Cosmi aveva definito ieri "la partita più importante del campionato" vede vincere il Cosenza, affamato di punti per evitare la retrocessione. Gli uomini di Occhiuzzi s'impongono per 2-1 e ora sono a 3 punti dalla zona playout.

CLASSIFICA SERIE B

Bruccini sblocca il match di rapina

La fase di studio termina al 10' quando i padroni di casa si rendono pericolosi con un contropiede orchestrato da Baez e Riviére, ma la diagonale difensiva di Mazzocchi a pochi metri dalla porta è fondamentale. Sul corner succesivo arriva il vantaggio: è Bruccini, di gran carriera sul secondo palo, a raccogliere la spizzata di testa di Capela e scaraventare in rete alle spalle di Vicario per l'1-0 del Cosenza. I calabresi sfiorano il raddoppio con Sciaudone che, dal limite dell'area, calcia fuori un rinvio di Rosi. I rossoblù continuano a creare pericoli in contropiede: al 20' il pallone cambia fascia nei pressi dell'area di rigore per ben tre volte, con Riviére che viene poi murato dalla difesa del Perugia. Al 29' Iemmello reclama un calcio di rigore per uno scontro con Capela, ma Ghersini lascia giustamente proseguire. Dopo neanche 1' l'arbitro sorvola su una situazione simile nell'area umbra tra Riviere e Rosi. Al 32' prima occasione per il Perugia: Nicolussi Caviglia calcia a rete, ma il pallone deviato arriva sui piedi di Iemmello che spara a rete: palla centrale, Saracco blocca senza patemi. L'inerzia adesso è dalla parte degli ospiti, che attaccano con più convinzione ed è Iemmello a sfiorare il pareggio: al 36' l'attaccante raccoglie un filtrante e supera Saracco, finendo però oltre la linea di fondo. Passano 6' e il Cosenza si riaffaccia dalle parti di Vicario con una conclusione a giro che termina sul fondo. Poi nei 4' di recupero il cross basso di Di Chiara scatena un flipper nell'area rossoblù che per poco non causa il pari umbro.

COSENZA-PERUGIA 2-1: NUMERI E STATISTICHE

Baez, gol d'antologia. Falcinelli illude Cosmi

Cosmi inizia la ripresa con un doppio cambio: Melchiorri lascia il posto a Buonaiuto, Rajkovic a Falasco. Brivido per la difesa cosentina al 51', quando Idda per togliere palla a Iemmello si esibisce in un tackle rischiosissimo. I rossoblù giocano di contropiede, affidandosi alle ripartenze di Baez (che sbaglia il passaggio decisivo) e Asencio (impreciso nel tiro). Il Perugia risponde con Kouan, che di prima intenzione timbra l'esterno del palo con un destro da fuori area; Cosmi rende ancora più squilibrato l'assetto dei suoi, inserendo Falcinelli. A un quarto d'ora dalla fine, i grifoni subiscono un colpo terribile: Baez s'inventa un gol da campione partendo dalla sua metà campo, saltando Gyomber e Falasco e segnando poi il 2-0. Nonostante il raddoppio calabrese, a 11' dalla fine Falcinelli riapre il match, inserendosi come un falco su di un calcio d'angolo dalla sinistra. Gli ultimi minuti di gara sono un vero assedio alla porta di Saracco, e il salvataggio di Capela sulla linea (rovesciata di Buonaiuto) vale quanto un gol: il Cosenza ottiene tre punti d'oro.

Tutte le notizie di Serie B

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

 

 

 

SERIE B - 41° GIORNATA
MARTEDÌ 11 AGOSTO 2020
Spezia - Chievo 3 - 1
MERCOLEDÌ 12 AGOSTO 2020
Pordenone - Frosinone 0 - 2

In edicola

Prima pagina