Chievo, la striscia positiva continua: 1-1 in casa del Vicenza

Nel recupero dell'8° giornata, ai biancorossi non basta Gori: Margiotta entra dalla panchina e salva i gialloblù. A Di Carlo non riesce lo sgambetto alla sua ex squadra
Chievo, la striscia positiva continua: 1-1 in casa del Vicenza© LAPRESSE

VICENZA - Il recupero dell'ottava giornata di Serie B si conclude con un pareggio: il Vicenza, in vantaggio a fine primo tempo, si fa raggiungere a un quarto d'ora dalla fine dal Chievo, imbattuto ora da otto partite di fila.

VICENZA-CHIEVO 1-1: NUMERI E STATISTICHE

Gori firma il vantaggio vicentino

Bisogna aspettare tredici minuti per vedere la prima occasione da gol della partita, targata Chievo. Mogos arriva sul fondo e crossa, il pallone viene deviato e carambola sui piedi di Viviani: il centrocampista scuola Roma prende la mira ma il suo tiro finisce in corner. A centrocampo sia il reparto clivense che quello biancorosso danno vita a tanti piccoli duelli, e il gioco si frammenta. La squadra di Di Carlo si scuote e spaventa gli ospiti col missile di Jallow, a cui Semper risponde con prontezza. Il Chievo nel frattempo porta avanti un tedioso possesso palla, poco efficace nel bucare la difesa di casa. E' tramite un calcio di punizione che i gialloblù si rifanno vivi dalle parti di Grandi: Giaccherini sfiora l'incrocio dei pali. Prima dell'intervallo, l'arbitro Gariglio è costretto a tirar fuori il giallo due volte (nei confronti di Bruscagin e Palmiero), ma soprattutto il Vicenza trova il vantaggio con Gori: gran parte del merito è di Beruatto, che al termine di un'azione personale tira e si vede deviare la conclusione dal compagno.

Aglietti azzecca i cambi: di Margiotta l'1-1

Partenza a razzo del Chievo, che con Giaccherini va vicino al pareggio: l'ex Juve e Napoli con un bel destro a giro spaventa Grandi. Di Carlo perde Zonta: il centrocampista si fa male e lascia il posto ad Agazzi. Il giocatore del Chievo più attivo nel creare occasioni è Mogos: l'esterno romeno mette molti cross nell'area del Vicenza, e su uno di questi Giaccherini si tuffa di testa: solo l'esterno della rete. Aglietti si gioca una doppia carta offensiva: entrano Djordjevic e Margiotta al posto di Giaccherini e De Luca. L'attaccante serbo fa tremare il palo dopo sette minuti dal suo ingresso, e se Pasini non salvasse sulla linea il pallone entrerebbe pure. E' il preludio al pareggio clivense: in mischia da corner, il subentrato Margiotta firma il pari al 74'. Nel convulso finale, i reparti di entrambi si allungano per cercare il gol decisivo, che non arriva.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti