Brescia in semifinale playoff: Ayé e Bianchi beffano il Perugia al supplementare

Sostituti provvidenziali per Corini: le Rondinelle rimontano due volte lo svantaggio e la spuntano 3-2 all'overtime grazie al francese e al numero 18 (autore anche di un assist)
Brescia in semifinale playoff: Ayé e Bianchi beffano il Perugia al supplementare© LAPRESSE
TagsBresciaperugiaPlayoff

BRESCIA - Sarà il Brescia a sfidare il Monza nella seconda semifinale dei playoff di Serie B: la squadra di Corini batte 3-2 in rimonta il Perugia dopo i supplementari e passa il turno, guadagnandosi il derby lombardo contro la squadra di Stroppa. Gli umbri di Alvini vanno due volte in vantaggio, prima con Kouan al 10' e poi con Matos al 102', ma le Rondinelle pareggiano prima con Pajac su rigore allo scadere del primo tempo e poi con Ayé all'ultimo minuto del primo overtime, con il sostituto provvidenziale Bianchi che sancisce il successo delle Rondinelle al 118'. Usciranno dunque dai due match fra Pisa e Benevento e fra Brescia e Monza i nomi delle due squadre che si sfideranno per salire in serie A nelle finali del 26 e del 29 maggio. 

Brescia-Perugia 3-2 (d.t.s), tabellino e statistiche

Serie B, il calendario di playoff e playout

Kouan porta in vantaggio il Perugia

Dopo il successo del Benevento sull'Ascoli, Brescia e Perugia si giocano l'altro posto disponibile per la semifinale playoff: i lombardi, che giocano in casa grazie al miglior piazzamento in campionato rispetto agli umbri, si affidano alla coppia d'attacco Palacios-Moreo con Tramoni ad agire dietro le punte, mentre Alvini schiera i due trequartisti Olivieri e Kouan dietro l'unico attaccante De Luca. La squadra di Corini sembra partire meglio, con Moreo, Tramoni e Palacios che si fanno vivi pericolosamente dalle parti dell'area di rigore. Al 10', però, sono gli umbri a passare in vantaggio: cross dalla sinistra di Beghetto, Kouan arriva di testa al centro dell'area e mette alle spalle di Joronen: quinto gol in campionato per il n.28 di Alvini. Al 15' Moreo va vicino al pareggio, ma il colpo di testa del numero nove lombardo finisce fuori alla sinistra di Chichizola di pochi centimetri. 

Pajac pareggia dal dischetto

Alla mezz'ora De Luca sfugge a Cistana ma sbaglia completamente mira tirando a lato, poco dopo è invece Curado ad impensierire Joronen di testa sugli sviluppi di un angolo. Al 45' incredibile occasione per Kouan, che arriva sul secondo palo sul cross di De Luca ma manda sull'esterno della rete da pochi passi. E' il miglior momento degli umbri, ma è il Brescia a trovare il gol del pari: è il 47' quando Curado interviene di braccio sul tentativo di rovesciata in area di Leris, il Var riferisce a Fourneau che fischia il rigore. Dal dischetto si presenta Pajac, che di sinistro spiazza Chichizola e manda le squadre al riposo sull'1-1. 

Joronen e Chichizola blindano la porta, si va ai supplementari

Zanandrea per Dell'Orco è l'unica sostituzione fra i 22 in campo, con Alvini che preferisce cambiare centrale difensivo visto il giallo rimediato dall'ex Sassuolo nel primo tempo. E' proprio il Perugia a rendersi pericoloso per primo, con Joronen chiamato a respingere in angolo la conclusione dal limite di Olivieri. Pochi minuti dopo è De Luca a tirare alto di testa da buona posizione su un preciso cross dello stesso Olivieri. Risponde al 57' Tramoni che con un destro dal limite impegna Chichizola che respinge in angolo. Al 59' primi cambi per Corini, con Jagiello che sostituisce Tramoni e con Pajac che lascia il posto a Huard. E' proprio il neo entrato centrocampista polacco che mette i brividi al Perugia con un gran tiro da fuori al 79': bravo ancora il portiere argentino degli umbri a dire di no. Entra Ayé per Palacio all'83', ma è il cambio di Alvini a far tremare il Rigamonti: solo un fischio di Fourneu per un fallo precedente nega al neo entrato Santoro il gol che avrebbe portato il Perugia sul 2-1 all'88'. Serviranno dunque i supplementari per decretare chi accederà alla semifinale. 

Matos illude il Perugia, Ayé e Bianchi portano il Brescia in semifinale

Dopo il tentativo di Proia al 97' che anticipa Chichizola su angolo ma mette fuori, al 101' il Perugia passa nuovamente in vantaggio: bell'azione personale di Matos (entrato all'88' al posto di Olivieri) che si accentra dal limite sinistro dell'area, salta un difensore e scaglia un destro che deviato da leggermente da Cistana si infila alle spalle di Joronen. Al 106' però Ayé ripaga Corini della fiducia e fa esplodere il Rigamonti: bravo l'attaccante francese a firmare il suo quarto gol stagionale su assist in area di Bianchi e fissare il risultato sul 2-2. Proprio l'autore dell'assist è protagonista al 118' del gol che decide la partita: bravo il numero 18 di Corini a sfruttare un passaggio filtrante di Proia e battere a tu per tu Chichizola per il 3-2 definitivo. Cellino può gioire in tribuna: il Brescia si guadagna la semifinale contro il Monza

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti