Larrivey trascina il Cosenza alla salvezza e condanna il Vicenza alla C

Una doppietta dell'argentino ex Cagliari nel ritorno del playout regala alla squadra rossoblù il quinto anno consecutivo di serie B: non basta a Baldini il successo nella gara d'andata
Larrivey trascina il Cosenza alla salvezza e condanna il Vicenza alla C© LAPRESSE
4 min
TagsCosenzaVicenzaPlayout

COSENZA - Il Cosenza è salvo, mentre il Vicenza torna in C dopo due anni di cadetteria: è questo il verdetto del playout salvezza di serie B. La squadra di Bisoli risponde al successo nella gara d'andata dei biancorossi e mantiene la categoria confermando il miglior piazzamento in classifica della stagione regolare. Dopo il ko per 1-0 del Menti, i rossoblù calabresi vincono 2-0 grazie alla doppietta di Larrivey, che al 46' conferma in rete una respinta del portiere sul colpo di testa di Zilli e al 66' raddoppia su calcio di rigore: il San Vito-Marulla può festeggiare, coi calabresi che si confermano per il quinto anno consecutivo ai nastri di partenza del prossimo campionato cadetto. 

Cosenza-Vicenza 2-0, tabellino e statistiche

Serie B, il calendario dei playoff

Vicenza più vivo, Cosenza contratto

E' la coppia Larrivey-Caso a guidare l'attacco dei rossoblù, mentre la squadra di Baldini si affida all'unica punta Diaw sostenuto da Ranocchia e Dalmonte. Di fronte ad un "San Vito-Marulla" stracolmo è il Vicenza a cercare con maggior insistenza il gol nei primi minuti: al 9' è infatti Ranocchia ad impegnare dal limite Matosevic, mentre al 24' Diaw non arriva per un soffio su un cross tagliato dalla destra di Dalmonte. E' ancora l'ex Cittadella e Monza a rendersi pericoloso poco dopo quando, dopo una respinta da "brivido" di Camporese su un cross tagliato ancora di Dalmonte, Lukaku lo pesca in area con un cross dalla sinistra ma il suo colpo di testa viene bloccato dal portiere. Il Cosenza fatica a trovare gli spunti degli attaccanti, ben imbrigliati dal trio Brosco-De Maio-Bruscagin, e nel finale del primo tempo reclama un rigore per una caduta in area di Florenzi: l'arbitro però è vicino e fa continuare. 

Larrivey manda in delirio il Marulla: il Cosenza è salvo

Bisoli vuole dare maggiore sostanza al reparto offensivo e al rientro in campo nel secondo tempo mette in campo Zilli (autore del gol contro il Cittadella che ha concesso ai calabresi di disputare il playout) al posto di Carraro: calabresi in campo col tridente. Dopo 20'', Zilli diventa subito protagonista: è infatti una respinta del portiere sul suo colpo di testa ad essere ribadita in reta da Larrivey, che fa esplodere il Marulla col suo 7° gol stagionale e porta il Cosenza in vantaggio. Risponde subito il Vicenza, con Maggio che tira al volo su una respinta di pugno di Matosevic ma manda a lato. Al 54' Caso si porta a tu per tu col portiere dopo una splendida azione personale sulla sinistra, ma il suo tiro viene deviato in angolo da Contini. Baldini prova a scuotere i suoi, inserendo Meggiorini e Da Cruz al posto di Cavion e Bruscagin, ma è ancora l'attaccante numero 10 dei rossoblù ad impegnare ancora Contini, stavolta con un tiro dal limite. Al 65' i calabresi raddoppiano: su un calcio di punizione di Liotti Brosco interviene di mano per anticipare il colpo di testa dell'avversario. Massa fischia il rigore: freddo ancora Larrivey a spiazzare il portiere e firmare il 2-0. Meggiorini e compagni non si rendono mai effettivamente pericolosi nel cercare il pari, se non con un sinistro di Giacomelli al 93': il Cosenza è salvo, Vicenza in C

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti