Livorno, Breda: "Pisa? E' 'la' partita, ma voglio il massimo anche col Frosinone"

Il tecnico: "Fare punti è sempre importante, non siamo nella situazione di regalare partite. Quella ciociara è una corazzata. Viene da sei vittorie consecutive ed ha una difesa fortissima, che dà solidità e sicurezza"
© LAPRESSE

LIVORNO - La vittoria al Bentegodi contro il Chievo ha esaltato gli animi in casa del Livorno. I labronici di Breda ora sono attesi dalla difficilissima sfida col Frosinone nel turno infrasettimanale di domani: "Mi piacerebbe dare continuità ai risultati - esordisce il tecnico in conferenza stampa - A Verona abbiamo dimostrato la giusta attenzione e concentrazione, poi anche qualche episodio è andato per il verso giusto". Contro l'ambiziosa formazione ciociara allenata da Sandro Nesta servirà una prestazione superba: "È una corazzata. Viene da sei vittorie consecutive ed ha una difesa fortissima, che dà solidità e sicurezza. Noi siamo pronti a giocarcela, non partiamo sconfitti. Dovremo fare le cose giuste e crederci sempre, senza mai distrarci. Se giochiamo nel modo giusto è difficile per tutti". Il Livorno chiuderà la settimana con il derby contro il Pisa, odiatissimo rivale: "L'ideale sarebbe dare il massimo sia col Frosinon e che con i nerazzurri. Fare punti è sempre importante, non siamo nella condizione di regalare partite. Come è ovvio, sappiamo bene che quella di sabato prossimo è 'la partita'".

Furia Angelozzi: "L'arbitro ha condizionato la partita"
Guarda il video
Furia Angelozzi: "L'arbitro ha condizionato la partita"

Commenti