Reggina, voglia di riscatto contro il Pisa tra indisponibili e voci destabilizzanti

La Reggina torna in campo al Granillo domenica sera contro il Pisa per un match già importante

© LAPRESSE

Una settimana di stop utile a ricaricare le pile prima mentalmente che fisicamente, dal momento che dall’infermeria non arrivano notizie confortanti. La Reggina si appresta a tornare in campo domenica sera nel già importante match contro il Pisa. Per la band di Toscano c’è grande voglia di riscatto dopo il doppio stop contro Spal ed Empoli anche per raddrizzare una stagione che è iniziata tra alti e bassi per tutta una serie di fattori.

Purtroppo, a non aiutare, si mette di mezzo ancora una volta la questione indisponibili. Charpentier, fermo praticamente da un anno, ha dato nuovamente forfait in allenamento per un trauma contusivo al ginocchio dopo che era stato per la prima volta riaggregato al gruppo in maniera definitiva. Nuovo stop anche per Rolando, mentre restano da valutare le condizioni di Rivas (risentimento muscolare) e dei due Nazionali Delprato e Lafferty. Emergenza, dunque, soprattutto nel reparto offensivo, con Menez e Denis pronti per l’ennesima volta a prendersi il reparto sulle spalle.

A minare un ambiente che si sta dimostrando sereno, ma frenato soltanto da qualche risultato e da un po’ di sfortuna, si sono poi messe di mezzo le voci destabilizzanti provenienti dall’esterno. Nella serata di ieri, infatti, il sito ufficiale della Reggina ha pubblicato una nota in cui “smentisce categoricamente ogni voce possibile relativa un avvicendamento in panchina. La società ha piena fiducia nel proprio tecnico Domenico Toscano”. Comunicato di precisazione necessario dopo le notizie circolate in merito ad un possibile interesse nei confronti dell’ex allenatore dell’Inter Stramaccioni in caso di esonero di Toscano.

Commenti