Venezia, Zanetti: "Futuro? Quando sarà il momento parlerò"

Il tecnico dopo la promozione in Serie A: "Sampdoria e Udinese? Nessuna promessa, prima programmeremo"
Venezia, Zanetti: "Futuro? Quando sarà il momento parlerò"© Getty Images

VENEZIA - Il futuro di Paolo Zanetti, il tecnico artefice della promozione in serie A del Venezia, resta incerto. Durante i festeggiamenti di tifosi e squadra in Piazza San Marco, l'allenatore lagunare, corteggiato da club della massima serie come Sampdoria e Udinese, si è detto cauto: "Lasciate perdere le voci, dobbiamo discutere di altro, di programmare. Le altre squadre arriveranno dopo. Intanto programmiamo, poi non voglio fare promesse che poi non posso mantenere, quando sarà il momento dirò cosa sarà". Quindi Zanetti si è detto entusiasta della festa a San Marco: "È una cosa incredibile, solo qui si può vivere una cosa del genere. Abbiamo fatto una regata incredibile, sono emozionato per tutta la città".

Venezia in Serie A, festa anche col sindaco
Guarda il video
Venezia in Serie A, festa anche col sindaco

Niederauer: "Amo i ragazzi". Bocalon: "Indescrivibile"

"Essere qui è un momento unico della vita per questi ragazzi e anche per me, li amo come se fossero la mia famiglia, loro lo sanno". Lo ha detto il presidente del Venezia, Duncan Niederauer, che in piazza San Marco, dopo aver ringraziato a uno a uno gli artefici del successo, si è lasciato andare al calore e agli abbracci dei tifosi per la promozione in serie A. Assieme a lui, il "Doge" Riccardo Bocalon, nato a pochi passi dallo stadio di Sant'Elena e goleador dell'ultimo minuto nel playoff contro il Cittadella: "Indescrivibile questo momento, rimarrà per sempre nella storia, non potevo chiedere di più" ha detto dopo essere stato portato in trionfo dai tifosi. 

Corteo di festa tra Canal Grande e piazza San Marco

Bagno di folla per il Venezia calcio. I festeggiamenti per la raggiunta Serie A si sono sviluppati con un corteo lungo il Canal Grande per arrivare poi a San Marco. A bordo di un barcone tipico rosso (peàta) e scortati dalle remiere cittadine, i calciatori e lo staff hanno salutato la città. Attorno alle 16.30 sono arrivati in piazza San Marco, dove ad attenderli c'erano centinaia di tifosi. La piazza si é tinta di arancioneroverde per le foto di rito, prima del ritorno, in taxi, a piazzale Roma, da dove il club é partito per il palasport 'Taliercio'.

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti