Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Aleix Vidal, c'è il Barça: sostituirà Dani Alves

Il terzino spagnolo, 25 anni, ha vinto l'Europa League con il Siviglia di Emery: è costato dieci milioni di euro e ha firmato un contratto per cinque stagioni, ma non potrà essere tesserato prima di gennaio, in quanto la Fifa ha punito il Barcellona - bloccando il suo mercato fino all'inizio del 2016 - per aver violato l'articolo 19 dello statuto sul trasferimento dei calciatori minorenni. Aleix Vidal sarà presentato domani al Camp Nou.

 Stefano Chioffi

domenica 7 giugno 2015 17:24

ROMA - Trattativa chiusa. Dopo la riunione dei giorni scorsi, terminata con una stretta di mano, è arrivato anche il comunicato ufficiale: il Barcellona e il Siviglia hanno trovato l’accordo per Aleix Vidal. Sarà l’erede di Dani Alves, che saluta il popolo blaugrana dopo aver baciato la terza Champions League della sua carriera. Un divorzio agitato, quello tra il Barça e il brasiliano, che si è sentito snobbato dai dirigenti e dal presidente Josep Maria Bartomeu. Il terzino è costato dieci milioni di euro: il Barcellona ha un ottimo rapporto con il Siviglia e un anno fa - proprio di questi tempi, prima del Mondiale in Brasile - aveva definito l’acquisto del centrocampista croato Ivan Rakitic, a segno nella finale di Berlino con la Juventus. Aleix Vidal, però, non potrà essere tesserato prima di gennaio, in quanto la Fifa ha punito il Barcellona - bloccando il suo mercato fino all’inizio del 2016 - per aver violato l’articolo 19 dello statuto sul trasferimento dei calciatori minorenni.

 

LA SCELTA - Aleix Vidal ha il passaporto spagnolo, ha venticinque anni e ha vinto l’Europa League con il Siviglia di Unai Emery, abituato a scoprire talenti, a valorizzarli e a garantire ricche plusvalenze al suo club. Sarà presentato domani al Camp Nou: è il primo colpo del nuovo Barcellona, che ha appena festeggiato la quinta Coppa dei Campioni della sua storia. Quarto trionfo nelle ultime dieci edizioni: un dominio storico. Vidal somiglia a Dani Alves: stesso fisico, stessa velocità, stessa interpretazione del ruolo. Ha firmato un contratto di cinque anni. E’ catalano, è nato a Valls, piccolo comune di venticinquemila abitanti, il 21 agosto del 1989. Gioca quasi sempre sulla fascia destra, ma può essere schierato anche sulla corsia di sinistra. Si sgancia spesso, ha personalità. Aveva una clausola di rescissione da venticinque milioni di euro, ma il Barça ha trovato l’accordo con il Siviglia e ne verserà dieci. 

 

IL PROFILO - E’ cresciuto nel settore giovanile dell’Espanyol, è alto un metro e 76, pesa 70 chili, in caso di necessità può essere utilizzato nel ruolo di centrocampista esterno. Nel 2009 ha fatto una breve esperienza in Grecia, nel Panthrakikos, poi è passato al Gimnastic di Tarragona e al Pobla Mafumet. Nel 2010 è stato notato dal Maiorca e nel 2011 è stato acquistato dall’Almeria. Il Siviglia lo ha preso nella scorsa estate per tre milioni di euro. E adesso, a distanza di dodici mesi, si prepara a ricavarne dieci dalla cessione del terzino al Barcellona. 

 

I NUMERI - Quattro gol e sette assist in trentuno presenze nella Liga. Undici gare, due reti (alla Fiorentina) e quattro assist in Europa League: Aleix Vidal si è consacrato in questa stagione, grazie all’aiuto di Emery, che ha rifiutato l’offerta del Napoli e ha deciso di prolungare fino al 2017 il suo rapporto con il Siviglia. Ha centrato nel 2013 la promozione dalla “Segunda Division” con la maglia dell’Almeria, guidato da Javi Gracia: è stato uno dei protagonisti, nella serie B spagnola, con sei gol e cinque assist in trentotto partite. Faceva parte di quel gruppo anche Iago Falque, tredici reti nell’ultimo campionato con il Genoa. Aleix Vidal ha debuttato nella Liga il 19 agosto del 2013 nella gara con il Villarreal (2-3): l’allenatore dell’Almeria era Francisco Rodriguez. In due anni è passato dalla “Segunda Division” al Barcellona: contratto fino al 2020 e presentazione al Camp Nou.

Per Approfondire

Commenti