Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Vejinovic passa al Feyenoord: Clasie può andare alla Lazio

Vejinovic passa al Feyenoord: Clasie può andare alla Lazio

E' un centrocampista, ha 25 anni, ha origini serbe e passaporto olandese: nello scorso campionato ha segnato dieci gol con la maglia del Vitesse. E' costato tre milioni e mezzo di euro. Il Feyenoord ha capito che il futuro di Clasie è incerto e ha già trovato il sostituto del mediano-regista.

 Stefano Chioffi

sabato 11 luglio 2015 15:48

ROMA - Jordy Clasie è nei piani della Lazio, che lo considera la soluzione ideale in caso di partenza di Lucas Biglia, corteggiato dal Real Madrid. Il Feyenoord ha capito che il futuro di Clasie è incerto e ha già trovato il sostituto del mediano-regista della nazionale olandese, affidata al ct Danny Blind dopo le dimissioni di Guus Hiddink. Il club di Rotterdam, che un anno fa aveva ceduto alla Lazio il difensore centrale Stefan De Vrij, ha preso Marko Vejinovic. Tre milioni e mezzo di euro al Vitesse, un contratto di quattro anni al centrocampista, classe 1990, che ha origini serbe ma è nato ad Amsterdam. 

DIECI GOL E NOVE ASSIST - Clasie è in bilico, la Lazio è in prima fila, ma il Feyenoord ha già individuato l’eventuale playmaker da consegnare all’allenatore Giovanni Van Bronckhorst, ex terzino dell’Arsenal e del Barcellona. Vejinovic, nella scorsa stagione, si è assicurato spesso la copertina in Eredivisie: ha segnato dieci gol e ha firmato nove assist. Può coesistere con Clasie, in quanto è in grado di agire anche nel ruolo di mezzala oppure in quello di trequartista. Ma è da centrale che ha trovato la sua dimensione perfetta. 

CLASIE E LA LAZIO - Il Feyenoord aspetta le mosse della Lazio e chiede sette-otto milioni di euro per liberare Clasie, affascinato dalla prospettiva di raggiungere De Vrij a Roma. Vejinovic è cresciuto nell’Az Alkmaar e ha giocato anche nell’Heracles Almeno. Nello scorso torneo ha realizzato una tripletta contro l’Ado Den Haag e una doppietta al Nac Breda. Ha la maturità giusta per compiere un salto a livello professionale e il Feyenoord gli offre l’opportunità di prendere il timone di una squadra che insegue il titolo in Eredivisie dal 1999, quando il tecnico era Leo Beenhakker e in attacco erano Julio Ricardo Cruz (quindici gol) e John Dahl Tomasson (tredici reti) a fare la differenza.

IL NUOVO RUOLO - Vejinovic ha venticinque anni e si è imposto nel Vitesse, giocando quasi sempre davanti alla difesa: è stato Peter Bosz a trovargli la collocazione giusta, arretrando di qualche metro il suo raggio d’azione. Vejinovic ha indossato, nell’ultima stagione, la maglia numero sette. Somiglia molto a Clasie: visione di gioco, corsa, passaggio filtrante, velocità nella distribuzione del pallone. Hanno però una struttura fisica differente: Vejinovic è alto un metro e 86, diciassette centimetri in più rispetto all’obiettivo della Lazio. Arriva al Feyenoord anche con l’ambizione di conquistare un posto nella nazionale maggiore, un traguardo che non ha mai raggiunto, anche se a livello giovanile si era distinto nell’Under 17, nell’Under 19 e nell’Under 21 di Cor Pot. Vejinovic è nato il 3 febbraio del 1990 ed è gestito dalla Seg (Sports Entertainment Group), la stessa scuderia che controlla De Vrij, Strootman e Van Persie. 

Per Approfondire

Commenti