Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Gilberto va alla Fiorentina: ha giocato con Seedorf

Gilberto va alla Fiorentina: ha giocato con Seedorf

È un terzino destro, ha 22 anni ed è cresciuto nel Botafogo, dove ha avuto come compagno anche l'ex centrocampista olandese. Fino al 26 luglio sarà in Canada con la nazionale brasiliana Under 22, impegnata nel torneo "Panamericano"

Sullo stesso argomento

di Stefano Chioffi

venerdì 17 luglio 2015 17:44

ROMA - Gilberto è il nuovo terzino destro della Fiorentina: la famiglia Della Valle ha speso un milione di euro per chiudere la trattativa con il Botafogo e con i rappresentanti del gruppo di investimento Mfd, che deteneva una quota del cartellino. Comincerà ad allenarsi con la squadra di Paulo Sousa tra due settimane. Fino al 26 luglio, infatti, sarà in ritiro con la nazionale brasiliana Under 22, che si trova in Canada per partecipare al torneo “Panamericano”. Gilberto è la scommessa di Paulo Sousa, che lo ha scoperto e promosso dopo averlo visto attraverso una serie di dvd. 

L’ACCORDO - Ha firmato con la Fiorentina un contratto per tre stagioni più un’opzione sulla quarta. E’ stato inserito nella lista dei diciotto convocati per il torneo “Panamericano” da Rogerio Micale, che ha assunto anche la guida della selezione Under 20 (sconfitta al Mondiale di categoria, quasi un mese fa, in finale contro la Serbia), prendendo il posto di Alexandre Gallo. Fa parte della spedizione anche il trequartista Lucas Piazon, classe 1994, che era stato corteggiato in passato dalla Juve e ora è di proprietà del Chelsea, dove è appena rientrato dalla stagione in prestito all’Eintracht Francoforte. Rogerio Micale è diventato uno dei più stretti collaboratori del ct Carlos Dunga (molto criticato dopo la deludente avventura in Coppa America) e ha chiamato per il viaggio in Canada anche Vinicius Ribeiro, un terzino sinistro che la Lazio ha ceduto nelle ultime due stagioni prima al Padova e poi al Perugia.

LA CARRIERA - Gilberto Moraes Junior, questo il suo nome completo, aveva il contratto in scadenza il 31 dicembre: inutili i tentativi di prolungare l’accordo da parte del Botafogo, che ha deciso così di cederlo per non perderlo a parametro zero. E’ un terzino, ma può giocare anche nel ruolo di esterno a centrocampo nel 4-4-2. Spinge con grande intensità, è veloce, arriva al cross, ha uno stile sudamericano ed è un prodotto del vivaio del Botafogo. E’ nato a Rio de Janeiro il 7 marzo del 1993, è alto un metro e 81, pesa 70 chili e la Fiorentina lo ha pescato nella serie B brasiliana. Nove presenze e due assist nel Botafogo di René Simoes, che ha il compito di centrare subito la promozione. 

LA REGIA DI SEEDORF - Il club di Rio è uno dei più nobili in Brasile e ha lanciato campioni come Garrincha, Nilton Santos, Didì e Zagallo. Gilberto ha debuttato nel “Brasileirao” il 5 settembre del 2012 a Belo Horizonte contro il Cruzeiro (3-1). Ha giocato anche con Clarence Seedorf (58 presenze e 16 gol nel Botafogo) e con Elkeson (che più tardi è volato in Cina per legarsi al Guangzhou Evergrande ed essere allenato da Marcello Lippi, con il quale ha conquistato la Champions League asiatica). Oswaldo de Oliveira lo ha lanciato a livello professionistico. Nel 2014 è stato ceduto in prestito all’Internacional di Porto Alegre, dove Abel Braga lo ha utilizzato quindici volte: un’esperienza chiusa con la vittoria del campionato “Gaucho”. Trentotto le presenze complessive, tre gli assist. Ha fatto parte della nazionale Under 20.

Per Approfondire

Commenti